72° Anniversario della liberazione, Massarosa ha ricordato la sua liberazione

Massarosa 0
72° Anniversario della liberazione, Massarosa  ha ricordato la sua liberazione
0

E’ stato inaugurato questa mattina, in occasione delle celebrazioni per ricordare la liberazione di Massarosa avvenuta il 17 settembre del 1944, il restauro del monumento ai Caduti della prima Guerra, realizzato grazie ad un contributo della Fondazione Cassa di Risparmio di Lucca.

Questo monumento, iniziato nel 1922 su committenza di un comitato cittadino creatosi nel 1922 che faceva capo a Don Costantino Nannini, si inserisce in pieno nel periodo maggiormente florido dei monumenti dedicati alla prima guerra mondiale. L’opera bronzea, fusa presso la fonderia artistica Lera, è del lucchese Alfredo Angeloni, uno dei più prolifici artisti toscani di quell’epoca.

Dopo la deposizione di due corone alla lapide che ricorda la liberazione e al cippo commemorativo Força Expedicionaria Brasileira, nella sala consiliare ci sono stati gli interventi del Vice sindaco Damasco Rosi, del presidente del consiglio regionale della Toscana Eugenio Giani,del presidente del consiglio comunale Adolfo Del Soldato, del consigliere delegato alla cultura Federico Pierucci, di Gabriella Paolini presidente di Anpi Massarosa e le testimonianze di Solimano Berrettoni e Biancamaria Polloni.
Alla cerimonia ha partecipato anche l’Addetto Militare presso l’Ambasciata del Brasile, Colonnello Hamilton Teixeira Camillo.

Al termine Mario Pereira, direttore del monumento votivo ai soldati della Feb di Pistoia ha presentato un filmato storico sulla liberazione.
Si ricorda che la mostra Conoscere per comprendere, allestita al primo piano del palazzo comunale, che racconta, con foto e documenti la liberazione di Massarosa da parte dei soldati della Feb, sarà visitabile fino a fine settembre, durante l’orario di apertura degli uffici comunali.

LASCIA IL TUO COMMENTO

L'indirizzo e-mail non sarà pubblicato ma utilizzato, solo se lo desideri, per avvisarti della presenza di nuovi commenti. I campi indicati con * sono obbligatori.

Avvisami se qualcuno risponde alla discussione: 

Lo STAFF Viareggino.it si riserva la possibilità di cancellare commenti nei quali sia utilizzato un linguaggio offensivo o vi siano offese a persone e/o cose. Ci auguriamo che le discussioni siano affrontate con serenità ed intelligenza da parte di tutti. Viareggino.it non è in alcun modo responsabile dei commenti inseriti.

Ultime notizie pubblicate

Viareggino.it, il Portale internet che "vive" Viareggio e la Versilia
Scrivici: info@viareggino.it
Ufficio Stampa: stampa@viareggino.it
Telefono: 389-0205164
© 1999-2018 - Proprietà Viva Associazione Culturale | P.Iva 02361310465

Iscriviti a Viareggino

69341523

Torna su