Rateizzazione entrate: obiettivo lotta all’evasione il primo incontro in vista delle nuove norme

Attualità 0
Rateizzazione entrate: obiettivo lotta all’evasione il primo incontro in vista delle nuove norme
0

Rateizzazione delle entrate patrimoniali: questa mattina in municipio il primo incontro in vista dell’adozione delle nuove norme che saranno portate a breve all’attenzione del consiglio comunale.

Presenti al tavolo convocato in municipio, oltre al vicesindaco Valter Alberici e all’assessore Laura Servetti, Confesercenti, Confartigianato, Confcommercio, Confindustria, Federalberghi, i sindacati Uil e Cgil, e gli ordini degli ingegneri e dei geometri.

Tra le novità proposte dall’Amministrazione l’eliminazione della fideiussone per le cifre al di sotto dei 25mila euro e la possibilità di spalmare le somme dovute fino ad un massimo di 72 mesi, 6 anni in tutto.

Un occhio di riguardo poi anche per i piccoli debiti: le cifre sotto i 250 euro infatti, potranno essere pagate in 5 mensilità da 50 euro l’una.

«Per un pensionato – commenta Alberici - può essere un problema una bolletta di 250 euro. La possibilità di dividerla in 5 mensilità crediamo sia assolutamente adatta a tutti quelli che vorrebbero mettersi in regola ma che non possono».

«Vogliamo far fronte all’evasione – continua Alberici -, che c’è ed è pesante, cercando di lavorare sul lato della coesione sociale: dobbiamo dare attenzione a chi veramente è stato colpito dalla crisi, a chi ha provato a pagare ma non ce l’ha fatta. Se un’azienda è in difficoltà sono a rischio non solo le riscossioni ma anche e soprattutto posti di lavoro».

Nel nuovo regolamento verrà poi abolita la clausola della discrezionalità della rateizzazione che lasciava al funzionario la decisione finale: «L’Ente deve porsi con la massima oggettività possibile – puntualizza l’assessore Servetti -, in un’ottica di massima trasparenza e semplificazione degli atti».

«E’ importante sottolineare che la rateizzazione potrà essere applicata non solo all’evasione accertata – continua Servetti - ma anche ai tributi scaduti che l’utente sa di non aver pagato».

Le nuove norme dovranno adesso essere portate in commissione e poi approvate dal Consiglio comunale.

LASCIA IL TUO COMMENTO

L'indirizzo e-mail non sarà pubblicato ma utilizzato, solo se lo desideri, per avvisarti della presenza di nuovi commenti. I campi indicati con * sono obbligatori.

Avvisami se qualcuno risponde alla discussione: 

Lo STAFF Viareggino.it si riserva la possibilità di cancellare commenti nei quali sia utilizzato un linguaggio offensivo o vi siano offese a persone e/o cose. Ci auguriamo che le discussioni siano affrontate con serenità ed intelligenza da parte di tutti. Viareggino.it non è in alcun modo responsabile dei commenti inseriti.

Ultime notizie pubblicate

Partner Scopri i nostri amici partner

  • http://cds.euronics.it/volantino-viareggio/
Viareggino.it, il Portale internet che "vive" Viareggio e la Versilia
Scrivici: info@viareggino.it
Ufficio Stampa: stampa@viareggino.it
Telefono: 389-0205164
© 1999-2017 - Proprietà Viva Associazione Culturale | P.Iva 02361310465

Iscriviti a Viareggino

59833245

Torna su