Cultura: a Palazzo Mediceo presentata l'edizione 2018 di Cibart. Due eventi, cinque giorni, 147 artisti da tutto il mondo; arte, cibo e storia per comunicare la cultura di un territorio

Attualità 0
Cultura: a Palazzo Mediceo presentata l'edizione 2018 di Cibart. Due eventi, cinque giorni, 147 artisti da tutto il mondo; arte, cibo e storia per comunicare la cultura di un territorio
0


Arte, cibo e storia come veicoli di comunicazione della cultura di un territorio. Su questo assunto – e con questa convinzione – nasce e si sviluppa il progetto Cibart che torna per la terza edizione con un doppio appuntamento: sabato 21 e domenica 22 luglio nell'incantevole scenario della pieve romanica di San Martino alla Cappella; da venerdì 27 a domenica 29 luglio nel centro storico di Seravezza. Cinque intense giornate d'arte e di gusto, di bellezza e di sapore, per comunicare il valore del territorio seravezzino, la sua storia, il suo appeal attraverso un serratissimo calendario di eventi artistici e di attrattive enogastronomiche e con il coinvolgimento di ben 147 artisti da tutto il mondo.

La doppia kermesse, promossa dall'Associazione Cibart con il fattivo supporto del Comune di Seravezza e la collaborazione di numerose associazioni locali, è stata presentata stamani a Palazzo Mediceo di Seravezza con la straordinaria partecipazione degli studenti e dei docenti della China Academy of Art di Hangzhou, la più grande accademia d'arte al mondo e una delle più prestigiose dell'Asia. Gli ospiti cinesi stanno partecipando a un workshop di scultura a Seravezza diretto dall'artista tedesco Jörg Plickat e tra sabato e domenica daranno vita a un vero e proprio simposio di scultura presso le antiche cave di marmo della Cappella, fianco a fianco con una quarantina di allievi di una scuola d'arte tedesca. Un evento nell'evento, che sancisce l'avvio di una prestigiosa collaborazione triennale fra Cibart, Seravezza e la China Academy of Art lungo tutto l'arco delle celebrazioni michelangiolesche in Versilia. «È il coronamento di un sogno», ha detto il presidente di Cibart Matteo Marchetti. «Dopo la collaborazione dello scorso anno con l'Università Re Juan Carlos di Madrid, oggi questa nuova partnership con la Cina. Seravezza si apre al mondo e lo fa, appunto, sulle ali di eccellenze tutte italiane: la storia, il cibo, l'arte. Comunicheremo le nostre peculiarità attraverso questi importanti valori e con la voce di decine di artisti che hanno qualcosa da dire e che lo diranno lasciando a bocca aperta il pubblico».

A caratterizzare l'Anteprima Cibart, oltre al simposio degli studenti cinesi e tedeschi, una ricca proposta espositiva che coinvolgerà tutta l'area storico-monumentale della Cappella, luogo simbolo della presenza di Michelangelo a Seravezza. E, con le mostre, ci saranno spettacoli e performance, musica e buon cibo nell'intero arco dei due giorni. L'evento Cibart vero e proprio, la settimana successiva, sarà ancor più ampio, con l'intero centro storico di Seravezza trasformato in palcoscenico delle arti – pressoché tutte – e in luogo di autentiche delizie per il palato. Cinque giorni complessivi punteggiati da alcuni momenti di riflessione e di approfondimento culturale sui temi portanti dell'evento.

«Il nostro più convinto e pieno appoggio a Cibart, fin dal primo anno, per il suo modo di interpretare l'arte in relazione al territorio: non già, o non solo, con momenti espositivi, ma facendo vivere letteralmente il contesto urbano, i luoghi in cui le persone vivono la loro quotidianità, esaltando il momento della creazione dell'opera d'arte e lasciando una traccia culturale indelebile nel tessuto cittadino», ha detto il vicesindaco Valentina Salvatori intervenendo questa mattina alla presentazione.

«Il coinvolgimento dell'area della Cappella ci porta quest'anno dalla città al territorio, amplia l'orizzonte dell'evento e ci conduce lungo nuovi percorsi ambientali e artistici di conoscenza complessiva del nostro bel comune», ha aggiunto l'assessore alla promozione e valorizzazione del territorio Giacomo Genovesi. «Tutto questo, con lo stesso respiro internazionale con cui Comune di Seravezza, Fondazione Terre Medicee ed altre realtà locali intessono le loro relazioni e sviluppano le loro collaborazioni con l'intento di promuovere tutto ciò che di rimarchevole il nostro territorio ha da offrire».

In sede di presentazione, Associazione Cibart e Comune di Seravezza hanno tenuto a ringraziare le principali associazioni che supportano l'organizzazione: Gruppo Sportivo Montagna Seravezzina, Pubblica Assistenza di Azzano, Pro Loco e Misericordia di Seravezza.

Ultime notizie pubblicate

Viareggino.it, il Portale internet che "vive" Viareggio e la Versilia
Scrivici: info@viareggino.it
Ufficio Stampa: stampa@viareggino.it
Telefono: 389-0205164
© 1999-2018 - Proprietà Viva Associazione Culturale | P.Iva 02361310465

Iscriviti a Viareggino

69336437

Torna su