La Top 11 di giornata di Viareggino.it

Calcio 0
La Top 11 di giornata di Viareggino.it
0

I nostri migliori della domenica dei Dilettanti

Questa la nostra Top 11 della settimana pescando in Serie D da Real Forte dei Marmi Querceta e Seravezza Pozzi impegnate in Coppa, in Eccellenza dal Camaiore impegnato in campionato e in Promozione dal Pietrasanta impegnato in Coppa. Non c'è nessuno di Viareggio e Massese che non giocavano.
Si tratta della prima Top 11 della stagione 2018/2019, legata al gioco della trasmissione tv «Palla al centro» di 50News Versilia (canale 673). Il modulo è un 4-3-3 'elastico', che può trasformarsi in un 4-2-3-1:

CAVAGNARO (SER) - Prende tre gol, è vero, ma non ha colpe particolari su nessuna delle segnature del Gavorrano. Si esalta dopo il fischio finale, quando manda avanti il Seravezza Pozzi neutralizzando due rigori. E con i due parati nel turno precedente al Ponsacco, fanno quattro. Impressionante.
----------------------------------------------------------------------------
DALLE LUCHE (CAM) - Meno sgroppate rispetto al solito, ma siamo ad inizio stagione e le gambe non ruotano sempre come dovrebbero. È uno dei più propositivi di un Camaiore volitivo che contro il Castelfiorentino perde immeritatamente. Dietro è presente, e appena tornerà al 100% saprà dare il suo contributo anche in fase offensiva.

GUIDI (RFQ) - "Man of the match" nella vittoria del Real Forte Querceta contro il Tuttocuoio. Ha cambiato casacca ma non ha perso la freddezza dagli undici metri: proprio un suo rigore decide la partita e manda in estasi i bianconerazzurri. E dietro è la solita garanzia di pulizia e concentrazione.

CONTIPELLI (CAM) - Il migliore della retroguardia camaiorese, che comunque incassa due gol all'esordio in Eccellenza. La linea deve ancora (ri)trovare i giusti automatismi, e tra i quattro Contipelli sembra essere quello un po' più avanti.

ROMITI (RFQ) - Centrale difensivo di piede mancino adattato al ruolo di terzino (nella vita reale come nella nostra Top 11), ricorda un po' il Chiellini delle prime esperienze alla Juve. Ruvido e concentrato, mette il cartello di divieto di transito. Manca un po' la fase offensiva, che comunque non è tra le sue caratteristiche. Ma avvia l'azione del rigore decisivo.
----------------------------------------------------------------------------
FERRARI (PIE) - Spicca la sua duttilità tattica nelle prime uscite di un Pietrasanta ancora in fase sperimentale. Dopo aver giocato a tutta fascia nel 3-4-1-2 a Groppoli, passa a fare la mezzala (lui, che nasce come giocatore offensivo) e non fa poi così male. Anzi. Se si può salvare qualcuno nel disastroso 1-5 contro il Villa Basilica, probabilmente quello è proprio lui.

VIOLA (CAM) - Ricomincia la stagione così come l'aveva terminata: con un grande feeling sottoporta. Segna la prima rete stagionale in campionato del Camaiore (su rigore) e condisce la sua prestazione con tocchi eleganti e sapienza calcistica, senza disdegnare una bella dose di quantità.

REMEDI (RFQ) (nella foto) - Vince il ballottaggio con Fall per una maglia da titolare e ripaga mister 'Carletto' Bresciani con una partita di sostanza. In teoria nascerebbe come regista, ma negli anni ha messo su fisico e la cattiveria necessaria a ricoprire ogni posizione in mezzo al campo. È un vero e proprio jolly.
----------------------------------------------------------------------------
BONGIORNI (SER) - Che bell'oggettino questo ragazzo tranquillo che quando scende in campo diventa un'iradiddio. L'anno scorso ha preso confidenza con il gol (segnando spesso reti d'autore). E contro il Gavorrano ha voluto mettere subito le cose in chiaro. Entra sullo 0-3 e il Seravezza rimonta. E chi sigla il gol del pareggio? Proprio lui. Come a dire: «Vangio, quest'anno ci sono anch'io».

NARDINI (CAM) - Il giovane puntero arrivato dal Seravezza appare ancora piuttosto acerbo. Di sicuro deve affinare la mira, ma nulla gli si può rimproverare per quel che riguarda l'impegno. È sempre il primo a pressare e si sbatte con grande sacrificio.

RINALDINI (RFQ) - L'unico titolare superstite nel tridente d'attacco Real vista l'assenza di Falchini e Vignali. Dalle sue parti il Forte Querceta sfonda in continuazione... e se i suoi compagni fossero più precisi sottoporta verrebbe portato in trionfo per gli assist che sforna a ripetizione. Ha i numeri.

LASCIA IL TUO COMMENTO

L'indirizzo e-mail non sarà pubblicato ma utilizzato, solo se lo desideri, per avvisarti della presenza di nuovi commenti. I campi indicati con * sono obbligatori.

Avvisami se qualcuno risponde alla discussione: 

Lo STAFF Viareggino.it si riserva la possibilità di cancellare commenti nei quali sia utilizzato un linguaggio offensivo o vi siano offese a persone e/o cose. Ci auguriamo che le discussioni siano affrontate con serenità ed intelligenza da parte di tutti. Viareggino.it non è in alcun modo responsabile dei commenti inseriti.

Ultime notizie pubblicate

Viareggino.it, il Portale internet che "vive" Viareggio e la Versilia
Scrivici: info@viareggino.it
Ufficio Stampa: stampa@viareggino.it
Telefono: 389-0205164
© 1999-2018 - Proprietà Viva Associazione Culturale | P.Iva 02361310465

Iscriviti a Viareggino

70210032

Torna su