A Pietrasanta cinque comuni della Versilia "al tavolo" per salute, sicurezza ed economia

Pietrasanta 0
A Pietrasanta cinque comuni della Versilia "al tavolo" per salute, sicurezza ed economia
0

Tra gli argomenti trattati l’erosione della costa, l’attività estrattiva e del lapideo, il futuro del settore turistico e la gestione ambientale

PIETRASANTA - Nei giorni scorsi, su invito del sindaco di Pietrasanta Alberto Stefano Giovannetti e dell’assessore all’ambiente, Tatiana Gliori, gli amministratori di Massa, Montignoso, Forte dei Marmi e Seravezza si sono riuniti nella sede municipale distaccata di via Capriglia, per iniziare a intraprendere un percorso condiviso volto alla tutela della salute pubblica, della sicurezza idrogeologica e dei vari settori economici attivi sui territori.

All’incontro, oltre ai due amministratori di Pietrasanta, hanno partecipato il primo cittadino di Massa, Francesco Persiani; il sindaco di Montignoso Gianni Lorenzetti e l’assessore all’ambiente Giulio Francesconi; Enrico Ghiselli, delegato all’ambiente per il Comune di Forte dei Marmi; Michele Silicani, assessore ad ambiente, attività produttive ed estrattive e cambiamenti climatici di Seravezza.

“Ringrazio i colleghi sindaci, gli assessori e i consiglieri per aver raccolto la nostra proposta – ha riferito Giovannetti – scaturita dalla necessità di provare a impostare una linea di azione più unitaria possibile su Cava Fornace, per una più ampia rappresentatività nell’interlocuzione con gli organi sovracomunali e un peso maggiore nella definizione del futuro dell’ex discarica. Ma li ringrazio soprattutto perché, durante il nostro incontro, questo obiettivo si è spontaneamente ampliato ad altre situazioni sulle quali le nostre municipalità potrebbero far fronte comune, a pieno beneficio dei territori che rappresentiamo. Ad esempio l’erosione della costa, l’attività estrattiva e del lapideo, il futuro del settore turistico e la gestione ambientale in generale”.
Giovannetti ha poi aggiunto che “sono emerse posizioni anche molto rigide ma il nostro obiettivo non è né l’imposizione, né la sottomissione: dobbiamo cercare, da amministratori responsabili, le soluzioni più utili al benessere delle nostre comunità che oggi, a maggior ragione, non possiamo considerare a compartimenti stagni”.

Gli amministratori hanno poi espresso la volontà di riaggiornarsi al più presto e fare di questo primo incontro un metodo da seguire nella trattazione delle questioni dai confini più ampi e articolati.

Ultime notizie pubblicate

Viareggino.it, il Portale internet che "vive" Viareggio e la Versilia
Scrivici: info@viareggino.com
Ufficio Stampa: stampa@viareggino.com
Telefono: 389-0205164
© 1999-2024 - Proprietà Viva Associazione Culturale | P.Iva 02361310465

Iscriviti a Viareggino

106281830

Torna su