Lirica, alle Terre Medicee concorso lirico internazionale

Musica 0
Lirica, alle Terre Medicee concorso lirico internazionale
0

Selezioni da oggi a domenica, dalle 18, accesso gratuito al pubblico

SERAVEZZA - Il panorama musicale toscano si arricchisce di un importante concorso lirico internazionale, finalizzato a coltivare un patrimonio culturale nato proprio in questa regione e a dare ai giovani l'opportunità di fare conoscere il proprio talento.

Si tratta del Concorso lirico internazionale Terre Medicee che, dopo una accurata selezione dei partecipanti, giunge alle attese battute conclusive con la tre giorni – il 17, 18 e 19 maggio – alle Scuderie Granducali di Seravezza dove si decreteranno i tre vincitori.

Il concorso lirico internazionale, sotto la direzione artistica di David Boldrini e con la consulenza artistica di Battista Ceragioli, nasce da una sinergia tra la Fondazione Terre Medicee, In corso d'opera, la società di concerti Italian Opera Florence, Alive Events con il patrocinio della Regione Toscana e del Comune di Seravezza.

L'evento si è sviluppato attraverso una prima selezione dei partecipanti che ha portato a individuare una rosa di circa cinquanta giovani che si sfideranno nei tre giorni e ai quali sarà offerta un'opportunità unica, anche in considerazione del fatto che la giuria sarà composta da membri di fama internazionale.

Le selezioni avverranno a porte chiuse da venerdì sino a domenica quando le Scuderie Granducali si apriranno al pubblico che, a partire dalle ore 18.00 e a ingresso gratuito, potrà seguire le esibizioni dei 15 cantanti ammessi alla finale, con la proclamazione dei tre vincitori

“L'obiettivo di questo concorso - spiega Davide Monaco, direttore generale della Fondazione Terre Medicee - è la valorizzazione del patrimonio culturale musicale italiano e dei giovani talenti che avranno in questo modo l'opportunità di farsi conoscere e di esibirsi in alcune produzioni italiane, incrementando così in modo significativo le loro esperienze e la visibilità all'interno del panorama del melodramma”.

La Toscana del resto è terra di grandi compositori, come Pietro Mascagni, Alfredo Catalani, Luigi Cherubini, Luigi Boccherini e Giacomo Puccini di cui quest'anno si celebra il centenario della morte.

“Un patrimonio di grandi arie che hanno risuonato nel corso della storia e che la Città di Seravezza intende celebrare - commenta il sindaco di Seravezza Lorenzo Alessandrini - muovendo dalla gratitudine per il genio di questi artisti e sfociando nel desiderio di incoraggiare giovani e validi artisti, mettendo a disposizione Palazzo Mediceo e proponendo eventi in teatri, chiese e luoghi suggestivi del territorio”.

Uno dei punti di forza di questo concorso è senz'altro la collaborazione con In Corso d'opera, la realtà fiorentina nata con l'obiettivo di diffondere il patrimonio artistico musicale occidentale, con particolare attenzione all'opera italiana.

“Sono lieto di ricoprire questa carica - commenta il direttore artistico David Boldrini - consapevole dell'importanza dell'evento per il territorio e per la valorizzazione, a livello internazionale, della musica lirica italiana. Il mio impegno sarà massimo e finalizzato a una progressiva crescita del concorso, perché possa diventare un punto di riferimento per l'incremento delle opportunità lavorative dei giovani artisti che vi parteciperanno”.

I vincitori del concorso internazionale avranno la possibilità di ricoprire i ruoli principali nell'allestimento di un'opera lirica e in altri spettacoli dalla grande risonanza culturale e mediatica, partecipando a uno straordinario scambio culturale ed esperienziale che creerà una vera e propria comunità, composta da cantanti emergenti, direttore d'orchestra, docenti, cantanti, regista, scenografi e costumisti.

“Il concorso - spiega Battista Ceragioli, consulente artistico dell'evento - intende andare oltre la consegna delle borse di studio, che comunque ci saranno in quanto importanti per proseguire gli studi e offrirsi nuove possibilità di rincorrere i propri sogni. Quello che sarà offerto ai vincitori, studenti e non, è la possibilità di un prestigioso debutto, lavorando a fianco di grandi personalità della lirica e consentendo loro di dimostrare le personali capacità sotto importanti riflettori”.

Ecco che risulta particolarmente chiaro il duplice obiettivo del concorso Terre Medicee, coniugando il desiderio di sostenere i giovani talenti con quello di perpetrare la ricchezza toscana che ha sempre trovato le sue solide basi nella bellezza, nell'arte e nella musica.







Altre foto Foto della news

  • Lirica, alle Terre Medicee concorso lirico internazionale
  • Lirica, alle Terre Medicee concorso lirico internazionale

Ultime notizie pubblicate

Viareggino.it, il Portale internet che "vive" Viareggio e la Versilia
Scrivici: info@viareggino.com
Ufficio Stampa: stampa@viareggino.com
Telefono: 389-0205164
© 1999-2024 - Proprietà Viva Associazione Culturale | P.Iva 02361310465

Iscriviti a Viareggino

106322163

Torna su