Clet Abraham è sbarcato in città? A Pietrasanta molti cartelli stradali rivisitati...

Pietrasanta 3

"Che strano segnale" qualcuno si sarà chiesto, osservando quella sagoma nera che sembra trasportare con fatica una pesante trave sotto il braccio.

E più ancora quel simpatico diavoletto armato di tridente! Il blitz estetico ha tutte le caratteristiche per essere ricondotto a Clet Abraham, pittore e scultore bretone, fiorentino d’adozione, 44 anni, che da un anno incolla stickers rimovibili sui segnali stradali, senza, tuttavia, alternarne la lettura. Uno street artist le cui divertenti incursioni hanno già toccato Firenze, Bologna, Torino, Roma, Audierne, Douarnenez, persino Londra e Valencia.

Che sia la volta di Pietrasanta? I segnali sembrano parlar chiaro. Studiata anche all’Università La Sapienza di Roma, l’espressione di Abraham è apparsa alla cattedra di semiotica un modo per evidenziare il messaggio del cartello, anziché di annullarlo. Ma l’artista cosa dice a proposito delle sue originali opere? La sua è una rivoluzione pacifica contro l’invasione della segnaletica che altera il paesaggio, aggiungendo significati a quelli originari, offrendo altri e nuovi livelli di lettura anche al più banale dei cartelli stradali. L’artista sceglie incroci importanti, le zone di maggior passaggio: sino ad ora i cartelli re-interpretati sono stati infatti individuati in piazza del Duomo, proprio davanti alla Chiesa di Sant’Agostino, e in una delle aiuole spartitraffico della rotonda del viale Apua.

Sfuggono all’occhio meno attento, ma mettendo a fuoco la segnaletica non sarà difficile individuarne altri. Caccia aperta, dunque, al cartello umoristico….

3 commenti

  1. silvia mercoledì 27 luglio 2011 alle 14:02:05

    Mi rivolgo a Lucass: gli adesivi sopra i cartelli stradali rendono il cartello piu' evidente, e credo che non possa che migliorare l'attenzione del guidatore. Inoltre molti cartelli non servono a nulla, visto che come dice bruno siamo invasi dalla segnaletica e in molti punti si potrebbe evitare. I cartelli di Clet sono uno spunto (molto intelligente ed ironico) per riflettere sulla realtà quotidiana

  2. LUCASS martedì 19 luglio 2011 alle 14:51:35

    già la gente non ti rispetta la segnaletica stradale così com'è.... figuriamoci se la rispettano con degli adesivi appiccicati sopra.....

  3. bruno betti martedì 19 luglio 2011 alle 12:27:56

    non so fino a che punto sia legale.......... ma condivido che la segnaletica stradale in alcuni casi è fonte di degrado del paesaggio....... non solo nei centri storici, dove in alcuni casi si è corsi ai ripari....... ma anche nelle periferie, dove la segnaletica in alcuni casi diventa una vera e propria JUNGLA di informazioni illeggibili............

LASCIA IL TUO COMMENTO

L'indirizzo e-mail non sarà pubblicato ma utilizzato, solo se lo desideri, per avvisarti della presenza di nuovi commenti. I campi indicati con * sono obbligatori.

Avvisami se qualcuno risponde alla discussione: 

Lo STAFF Viareggino.it si riserva la possibilità di cancellare commenti nei quali sia utilizzato un linguaggio offensivo o vi siano offese a persone e/o cose. Ci auguriamo che le discussioni siano affrontate con serenità ed intelligenza da parte di tutti. Viareggino.it non è in alcun modo responsabile dei commenti inseriti.

Ultime notizie pubblicate

Viareggino.it, il Portale internet che "vive" Viareggio e la Versilia
Scrivici: info@viareggino.com
Ufficio Stampa: stampa@viareggino.com
Telefono: 389-0205164
© 1999-2024 - Proprietà Viva Associazione Culturale | P.Iva 02361310465

Iscriviti a Viareggino

106281858

Torna su