Del Dotto: "Centro di Capezzano, tutto da riscrivere"

Camaiore 5
Del Dotto: "Centro di Capezzano, tutto da riscrivere"
5

"Ora provino a dire che anche qui ci vuole continuitá amministrativa" cosí esordisce Alessandro Del Dotto, candidato Sindaco, intervenendo sul problema della chiusura dei negozi a Capezzano.

"C'è la crisi che, senza dubbio, incide e che accelera meccanismi negativi; ma c'è anche un vuoto di azioni amministrative sul futuro dei centri commerciali naturali - spiega Del Dotto - Va fatto il piano delle funzioni; vanno fatti progetti strutturali per la viabilitá; vanno coltivati programmi di recupero (penso a piazza degli alpini) e di arredo urbano; vanno fatti i percorsi pedonali (a partire dalle strisce) e le piste ciclabili; va rivisto e riscritto il traffico dei mezzi pesanti; va inventato e studiato un vero centro storico per Capezzano - ricorda il candidato - Capezzano ha bisogno di cura e attenzione: dallo sport ai percorsi storici, la cittadina deve diventare centro di quell'idea di benessere e di qualitá della vita che vogliamo dare alle famiglie e ai bambini. Solo se condividiamo un obiettivo come questo è possibile porre le basi perché l'amministrazione, investendo anche con progetti a costo zero, crei opportunitá di sviluppo e di rivitalizzazione.

Insomma
- conclude Del Dotto - o si cambia, o si muore: per questo, Amministrazione e cittadini (residenti oltre ai commercianti) devono prendersi sottobraccio, chiarendo e spartendosi i compiti e le
responsabilitá della costruzione di un centro storico della cittá che oggi piú che mai deve essere realizzato".


5 commenti

  1. :D venerdì 2 marzo 2012 alle 09:22:30

    Del Dotto......solo una parola: ridicoulos!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!! Non parlare a nome dei capezzanotti!!! sai una sega te!!!!

  2. pdl casual giovedì 1 marzo 2012 alle 15:02:36

    MI SEMBRA DI VEDERE IL GOVERNO A ROMA....INVECE DI DIRE COSA POTREBBERO FARE DI MEGLIO X I CITTADINI,CE L'ANNO O LO AVEVANO CON IL CAVALIERE CHE ANDAVA A DONNE (NON MERCATO X LORO)..QUI IL PD CE LA COI "MANIFESTI"!!!

  3. Nicola Della Latta giovedì 1 marzo 2012 alle 13:57:28

    Ma Del Dotto lo sa che a Capezzano Pianore ci sono due centri commerciali naturali (uno in Via Sarzanese e uno in via Italica)??? Lo sa che si sono costituiti anche grazie agli stimoli della Circoscrizione e dell’amministrazione Comunale che hanno governato Capezzano in questi 5 anni??? Pur dovendo affrontare una crisi senza precedenti, nel centro commerciale naturale di via italica (“Le Botteghe della Befana”) quasi ogni anno negli ultimi tempi apre qualche attività nuova e le altre cercano di innovarsi e migliorarsi sempre. Purtroppo nel centro commerciale naturale di Capezzano sulla via sarzanese assistiamo ad un procedimento inverso, cioè che, tranne le attività storiche che si sono ormai ben radicate e che quindi in molti casi riescono meglio a reggere agli urti della crisi, le altre attività molto spesso chiudono dopo poco più di un anno o comunque tendono a scappare dalla Sarzanese.
    Io non credo che il problema principale siano gli arredi urbani o la pista ciclabile (che sono assenti anche in via Italica), quanto lo possa essere un eccessivo traffico (pesante e non) aggravato dalla mancanza di parcheggi (questi ultimi tuttavia carenti anche sulla via Italica).
    Molto probabilmente se l’amministrazione provinciale presieduta da Baccelli del PD avesse rispettato le sue promesse e avesse permesso la realizzazione delle due rotonde vitali per lo snellimento del traffico (quella al ponte di sasso tra sarzanese e provinciale, e quella alla carrozzeria stadio tra via italica e provinciale) forse il traffico sarebbe più snello e favorirebbe il commercio anche di quella zona…
    Togliere completamente il traffico pesante da Capezzano è utopistico!!!
    Su Capezzano sono stati investiti molti soldi pubblici, dalle due rotonde alla scuola materna, dai punti luce alle fognature…per non parlare dei soldi che la Circoscrizione di Capezzano ha speso (con la concertazione delle varie associazioni, non per ultimi i commercianti) in questi anni per fare manifestazioni che potessero essere di impulso alle attività commerciali. Anzi, io mi ricordo piuttosto un’amministrazione provinciale del Pd guidata da Baccelli, ma sostenuta a livello locale da Del Dotto, che non concedeva la chiusura della Sarzanese in quei due o tre giorni di festa all’anno, per organizzare le manifestazioni proprio a favore dei commercianti di quella zona……poi mi vien giusto da sorridere quando leggo che Capezzano deve diventare "centro di quell’idea di benessere e di qualità della vita" quando penso che chi scrive ha imparato a far politica da chi ha messo l'inceneritore al confine di Capezzano.......

  4. ahahahahaha giovedì 1 marzo 2012 alle 11:51:11

    ma non eravate voi compagni che avete messo l'inceneritore a Capezzano????? ahahahahaha!!!! ma va va!!!

  5. a casa! giovedì 1 marzo 2012 alle 11:27:24

    Del Dotto sei veramente ridicolo......ora prova a dire che questa amministrazione non ha fatto niente in questi anni! Capezzano praticamente non esisteva fino a qualche anno fa...e questa amministrazione ha promosso e appoggiato qualsiasi iniziativa è stata proposta. I problemi ci sono, ma di certo non hai la bacchetta magica e sei oltretutto disonesto perchè ti attacchi a dettagli nei tuoi proclami senza avere una visione globale di tutto ciò che è stato fatto. Nel tuo messaggio sei banale, scontato, generalizzi...non proponi niente di concreto ma le solite cose trite e ritrite, e comunque niente che non sia in programma del futuro candidato. Mi piacerebbe tanto sapere (se tu vincessi...cosa che dubito e non mi auguro) come amministreresti Camaiore e tutte le sue necessità. Di certo non faresti meglio! Del Dotto......cambia strada vai che ti conviene!

LASCIA IL TUO COMMENTO

L'indirizzo e-mail non sarà pubblicato ma utilizzato, solo se lo desideri, per avvisarti della presenza di nuovi commenti. I campi indicati con * sono obbligatori.

Avvisami se qualcuno risponde alla discussione: 

Lo STAFF Viareggino.it si riserva la possibilità di cancellare commenti nei quali sia utilizzato un linguaggio offensivo o vi siano offese a persone e/o cose. Ci auguriamo che le discussioni siano affrontate con serenità ed intelligenza da parte di tutti. Viareggino.it non è in alcun modo responsabile dei commenti inseriti.

Ultime notizie pubblicate

Viareggino.it, il Portale internet che "vive" Viareggio e la Versilia
Scrivici: info@viareggino.it
Ufficio Stampa: stampa@viareggino.it
Telefono: 389-0205164
© 1999-2018 - Proprietà Viva Associazione Culturale | P.Iva 02361310465

Iscriviti a Viareggino

70999297

Torna su