Domani, il primo appuntamento in ricordo dell’Alluvione del 1996 a Stazzema

Stazzema 0

Il Sindaco di Stazzema: “Non dimentichiamo le vittime, né i tanti che si rimboccarono le maniche per aiutarci a risorgere”

Il programma delle manifestazioni in ricordo della Alluvione del 1996 prende il via sabato 16 giugno alle ore 20,45 con il concerto del coro alpino “I vous de la Valgranda” della provincia di Lecco. Il coro si esibisce per la prima volta in Toscana, ma alcuni dei componenti conoscono bene questi luoghi perché sei di loro, alpini, sono intervenuti nell’emergenza del 1996 e furono a Cardoso nei primissimi giorni dopo la catastrofe che causò 14 vittime in Alta Versilia ed in particolare nel paese di Cardoso. E proprio a Cardoso era doveroso che fossero di nuovo ospitati per dire grazie al loro impegno e per una serata tra musica e ricordo.

“E’ una serata densa di significati e non semplicemente di musica”, commenta il Sindaco di Stazzema, Michele Silicani, “perché son sempre vivi in noi quei giorni terribili. Allora ero Presidente della Comunità Montana e promisi a me stesso che non avrei avuto pace finchè non avessi visto di nuovo i luoghi colpiti dall’alluvione in sicurezza e recuperati alla vita. La Comunità Montana fece cantieri per oltre 100 miliardi di lire perché si instaurò un legame virtuoso di fiducia tra cittadini, comitati e istituzioni dello Stato. Si fece molto e tutto concordato con i cittadini e alla luce del sole. Tra i tantissimi che lavorarono nel fango ci furono anche tanti alpini che ringraziamo ancora e tra essi sei oggi tornano nel coro de “I vous de la Valgranda” ed hanno espresso il desiderio di cantare a Cardoso. Il Palazzo della Cultura è uno dei simboli della rinascita della nostra comunità ed è un piacere per noi ospitare questi amici. Anche quest’anno con il Centro Intercomunale di Protezione Civile e con i Comuni della Versiliaci sarà un calendario fitto di manifestazioni che includerà gli amici della strage di Viareggio e alcuni amministratori emiliani colpiti dal sisma. Stazzema è impegnata con alcuni suoi volontari anche in questa ultima emergenza, segno che il dramma dell’alluvione ha rinforzato la naturale predisposizione della nostra gente alla solidarietà. Credo che sia una bellissima eredità”

LASCIA IL TUO COMMENTO

L'indirizzo e-mail non sarà pubblicato ma utilizzato, solo se lo desideri, per avvisarti della presenza di nuovi commenti. I campi indicati con * sono obbligatori.

Avvisami se qualcuno risponde alla discussione: 

Lo STAFF Viareggino.it si riserva la possibilità di cancellare commenti nei quali sia utilizzato un linguaggio offensivo o vi siano offese a persone e/o cose. Ci auguriamo che le discussioni siano affrontate con serenità ed intelligenza da parte di tutti. Viareggino.it non è in alcun modo responsabile dei commenti inseriti.

Ultime notizie pubblicate

Viareggino.it, il Portale internet che "vive" Viareggio e la Versilia
Scrivici: info@viareggino.com
Ufficio Stampa: stampa@viareggino.com
Telefono: 389-0205164
© 1999-2024 - Proprietà Viva Associazione Culturale | P.Iva 02361310465

Iscriviti a Viareggino

106282773

Torna su