Stazzema tappa del festival CinemadaMare dal 22 al 29 agosto

Stazzema 0

La decima edizione di CinemadaMare, il festival “più lungo del mondo”(inizia a metà giugno e si conclude al festival di Venezia a settembre, muovendosi attraverso nove regioni), l’unico dove i film presentati si girano mentre si svolge l’evento, quest’anno farà tappa anche a Stazzema (LU), dal 22 al 29 agosto prossimi. Qui, come nelle altre otto tappe (Lazio, Sardegna, Campania, Puglia, Basilicata, Calabria, Sicilia e Veneto), le molte decine di giovani filmakers provenienti da 35 paesi faranno quello per cui si sono mossi fin qui: cinema, una passione che davvero non si ferma di fronte a nulla.

L’iniziativa è stata presentata stamani dal direttore di CinemadaMare Franco Rina e dal sindaco di Stazzema Michele Silicani: “Abbiamo accettato con gioia di accogliere questa manifestazione che certamente valorizzerà il nostro territorio; e abbiamo voluto segnarla con un nostro contributo specifico grazie alla collaborazione con il dottor Carmine Parrella della Asl 10 di Lucca – ha aggiunto Silcani -. L’arte può avere valore sociale, addirittura terapeutico; e il dottor Parrella la usa proprio in questo verso con giovani pazienti che hanno problemi di socializzazione, coinvolgendoli nella realizzazione di filmati. Riusciremo così a dare un segno ancora più marcato ai dieci set che organizzeremo a Stazzema, luogo simbolo di storia e memoria civile, dove lavoreranno fianco a fianco, in uno scambio reciproco che lilega a dunica passione, giovani del luogo e di tanti paesi del mondo ”.

Alla presentazione della tappa toscana di CinemadaMare non ha voluto mancare l’assessore regionale alla cultura Cristina Scaletti: “Dobbiamo dire grazie al direttore Franco Rina per averci dato questa occasione – ha sostenuto – che ancora una volta sottolinea quanto la cultura, in questo caso rappresentata dal cinema, può fare per la valorizzazione del territorio. Stazzema è un luogo sacro per la Toscana e per l’Italia, ed è solo un bene che tanti giovani vi portino la loro voglia di fare, le loro passioni; riportandone al contempo la memoria delle sue bellezze naturali e della sua storia. Ancora una volta – ha concluso l’assessore – tocca sottolineare che la cultura fa bene all’economia, al turismo, a tanti aspetti del sociale, ma in primo luogo fa bene alle persone e le arricchisce”.

LASCIA IL TUO COMMENTO

L'indirizzo e-mail non sarà pubblicato ma utilizzato, solo se lo desideri, per avvisarti della presenza di nuovi commenti. I campi indicati con * sono obbligatori.

Avvisami se qualcuno risponde alla discussione: 

Lo STAFF Viareggino.it si riserva la possibilità di cancellare commenti nei quali sia utilizzato un linguaggio offensivo o vi siano offese a persone e/o cose. Ci auguriamo che le discussioni siano affrontate con serenità ed intelligenza da parte di tutti. Viareggino.it non è in alcun modo responsabile dei commenti inseriti.

Ultime notizie pubblicate

Viareggino.it, il Portale internet che "vive" Viareggio e la Versilia
Scrivici: info@viareggino.com
Ufficio Stampa: stampa@viareggino.com
Telefono: 389-0205164
© 1999-2024 - Proprietà Viva Associazione Culturale | P.Iva 02361310465

Iscriviti a Viareggino

106282559

Torna su