A Seravezza serata di letture tratte dal libro di Augusta Bianchi "La regina rossa"

Seravezza 0
A Seravezza serata di letture tratte dal libro di Augusta Bianchi "La regina rossa"
0

Giovedì 19 luglio a Seravezza presso Fondazione Arkad (viale Leonetto Amadei)

Giovedì 19 luglio alle ore 21 a Seravezza (Lu) presso la Fondazione Arkad, a lato del Palazzo Mediceo, viale Leonetto Amadei 358, in occasione della diciassettesima serata di letture organizzata dall'Istituto Storico Lucchese (sezione "Versilia Storica"), saranno letti alcuni brani tratti da “La regina rossa” di Augusta Bianchi edito da Giovane Holden Edizioni.
Una donna, sola e universale come il vento, si appresta a riavvolgere il filo della propria memoria. Il conto è impari: troppe cose ancora da fare, troppe da vedere e ancor più da capire. E allora un viaggio per mare diventa l’occasione per guardarsi dentro, e non è un caso che affronti l’Egeo, la culla della nostra civiltà.
Sarà presente l’autrice che leggerà passi scelti e memorie del vissuto personale dal suo volume.
Ingresso libero.

Dall’ultimo dopoguerra, attraverso il boom economico, la contestazione femminile e quella dei figli dei fiori, Giulia ripercorre tutta la propria vita e come un folletto sfugge a qualsiasi tentativo di classificazione: lei è assolutamente libera e ciò dischiude infiniti orizzonti ma anche pesanti responsabilità. La Storia è un grumo inesplicabile, un concentrato di dolore inammissibile che ripete se stesso in un’assurda girandola di incomprensione: com’è possibile che l’uomo dimentichi tutto così in fretta e compia gli stessi tragici errori? Durante la visita ai campi di sterminio nazisti avverrà il doloroso passaggio di testimone che la memoria impone: non si può dimenticare, l’uomo non può, non deve rinnegare ancora se stesso.
Come un castello di sabbia ostinato contro la risacca o un biancospino appena fiorito alle soglie dell’inverno, la regina rossa si fa sogno e desiderio: solo così il dolore muto del passato si innalzerà in inno alla vita.

Augusta Bianchi è nata a Viareggio il 12 febbraio 1949. Ha trascorso l’infanzia fra le nebbie di Milano, il cielo terso di Monza e il salmastro della Versilia dove tutti gli anni trascorreva le vacanze. Dopo la maturità classica, conseguita al Liceo Statale “B. Zucchi” di Monza, si è laureata in Filosofia all’Università degli Studi di Pisa. Ha iniziato a scrivere al ritorno da un pellegrinaggio ai campi di sterminio nazisti organizzato dal Comune di Viareggio. Da questa esperienza dolorosa è scaturito il suo primo libro di poesie Ombre nello specchio (Ibiskos, 2007), vincitore del Premio Speciale Firenze Capitale d’Europa 2008.

PREZZO DI COPERTINA: euro 13,00
Distribuito da Cinquantuno.it www.cinquantuno.it
I libri di Giovane Holden Edizioni sono in vendita nelle librerie nazionali e on line all’indirizzo http://www.giovaneholden-shop.it/

LASCIA IL TUO COMMENTO

L'indirizzo e-mail non sarà pubblicato ma utilizzato, solo se lo desideri, per avvisarti della presenza di nuovi commenti. I campi indicati con * sono obbligatori.

Avvisami se qualcuno risponde alla discussione: 

Lo STAFF Viareggino.it si riserva la possibilità di cancellare commenti nei quali sia utilizzato un linguaggio offensivo o vi siano offese a persone e/o cose. Ci auguriamo che le discussioni siano affrontate con serenità ed intelligenza da parte di tutti. Viareggino.it non è in alcun modo responsabile dei commenti inseriti.

Ultime notizie pubblicate

Viareggino.it, il Portale internet che "vive" Viareggio e la Versilia
Scrivici: info@viareggino.it
Ufficio Stampa: stampa@viareggino.it
Telefono: 389-0205164
© 1999-2018 - Proprietà Viva Associazione Culturale | P.Iva 02361310465

Iscriviti a Viareggino

66395222

Torna su