Parte la mostra fotografica con video istallazioni “Donne Interrotte”

Pietrasanta 0
Parte la mostra fotografica con video istallazioni “Donne Interrotte”
0

In Sant'Agostino per sensibilizzare contro la violenza dell’essere umano verso il suo simile

Nel nostro paese ogni 3 giorni muore una donna vittima di violenza. .
In tutta Europa la violenza rappresenta la prima causa di morte delle donne nella fascia di età tra i 16 e i 50 anni.
Le Donne Interrotte sono tutte quelle vittime che non possono più parlare, che non hanno più voce se non per bocca dei loro famigliari, donne la cui vita è stata fermata in un preciso istante, congelato dietro un ultimo respiro. È questo il tema della mostra fotografica con video istallazioni che aprirà sabato 30 novembre alle ore 16 nella Sala delle Grasce e rimarrà aperta fino al 15 dicembre con opere di Angelica Genovesi, Sara Lemmetti, Francesca Iardella, Daniela Tonetti.
“Donne Interrotte” sono anche tutte le donne la cui vita può cambiare, che hanno e che devono avere la possibilità di riemergere dal dolore e di reagire ad ogni tipo di violenza loro inflitta, sia essa psicologica, verbale, sessuale, fisica od economica. “Per questo motivo – affermano le protagoniste di questa importante iniziativa – abbiamo deciso di organizzare un evento che metta in luce con vari linguaggi tutti questi aspetti, come un megafono davanti alle bocche di tutte quelle donne che non possono più urlare e per quelle che pensano di aver smarrito la voce. Un'occasione che ci è stata data grazie al Bando della provincia di Lucca Squarciagola-Uno spazio per le idee, a cui abbiamo partecipato e per il quale siamo state selezionate. Un progetto che avremmo sviluppato in un qualsiasi momento dell'anno, perché questo messaggio per noi va mantenuto forte in ogni momento; ma siamo comunque contente che sia stato proposto dall'Amministrazione in occasione della Campagna del Fiocco Bianco”.
Il tutto, cercando di non incappare nell’errore che fanno in molti: quello di considerare violenza solo quella che subita dalle donne per mano dell’uomo. Pur essendo un aspetto di questa triste realtà, non è l’unico. “Voler sensibilizzare uomini e donne significa voler sensibilizzare contro la violenza dell’essere umano verso il suo simile e non cercare di generare o alimentare inutili fazioni opposte che tendono a trascinare apparenti buoni propositi nel vortice dell’estremismo, come a volte ci sembra di leggere in certi richiami al maschilismo e al femminismo più avvelenato”.
La mostra fornirà immagini che devono rimanere impresse nella mente del visitatore e un’introduzione più tecnica dal punto di vista psicologico, cercherà di aprire e chiudere un cerchio. Grande come uno zero. Il numero che dovrebbe essere letto sui giornali quando si parla di femminicidi. All'inaugurazione interverranno il Presidente della Provincia di Lucca Stefano Baccelli, il Sindaco del Comune di Pietrasanta Domenico Lombardi e l'assessore alle Pari Opportunità Italo Viti.
“Donne Interrotte – ha affermato l'assessore alle Pari Opportunità – rientra nelle iniziative della provincia di Lucca, a cui il nostro Comune ha aderito, per sensibilizzare le persone sulla campagna nazionale del Fiocco Bianco (25 novembre), lanciata in Italia dall'associazione Artemisia di Firenze nel novembre 2006 in occasione della giornata internazionale contro la violenza alle donne. Il Comune di Pietrasanta oltre alla mostra fotografica ha iniziato questa campagna di sensibilizzazione stamani mattina presso l'aula Magna dell'istituto Lazzeri-Stagi con la presentazione, alle classi terze e quarte del libro “L'eredità di Antigone” di Riccardo Michelucci che racconta le vite delle eroine del secolo scorso, partigiane e martiri della libertà”.
“Essendomi occupato per diversi anni di violenza sui minori – ha affermato il Sindaco Domenico Lombardi – come pediatra e neuropsichiatra infantile, ho potuto constatare il legame stretto che c'è tra violenza sulle donne e sulle madri e la violenza sui minori. Un ponte nel quale quando si fa violenza sulle madri, la stessa si ripercuote sui bambini. Un fenomeno per gran parte sommerso e che ritengo sia importante denunciare anche attraverso l'arte, la scrittura, il dialogo, la video-arte. Il messaggio artistico è un messaggio forte per arrivare a smuovere la sensibilità delle persone e, le emozioni che scaturiscono dalle immagini possono essere più penetranti delle relazioni scientifiche”.


DONNE INTERROTTE
mostra fotografica
Sala delle Grasce
Chiostro di Sant'Agostino
30 Novembre-15 Dicembre 2013
Inaugurazione
Sabato 30 novembre
ore 16 Presentazione con interventi di: Daniela Tonetti, Letizia Oddo, Barbara Giorgi
ore 17 Sala delle Grasce inaugurazione mostra con opere di: Angelica Genovesi, Sara Lemmetti, Francesca Iardella, Daniela Tonetti

La mostra fotografica rimarrà aperta tutti i giorni dalle ore 16 alle ore 20.
Domenica anche la mattina dalle 10 alle 13.
Per informazioni Centro Culturale “Luigi Russo” - 0584/795500
www.museodeibozzetti.it
Provincia di Lucca/Ufficio Giovani - 0583/417491

LASCIA IL TUO COMMENTO

L'indirizzo e-mail non sarà pubblicato ma utilizzato, solo se lo desideri, per avvisarti della presenza di nuovi commenti. I campi indicati con * sono obbligatori.

Avvisami se qualcuno risponde alla discussione: 

Lo STAFF Viareggino.it si riserva la possibilità di cancellare commenti nei quali sia utilizzato un linguaggio offensivo o vi siano offese a persone e/o cose. Ci auguriamo che le discussioni siano affrontate con serenità ed intelligenza da parte di tutti. Viareggino.it non è in alcun modo responsabile dei commenti inseriti.

Ultime notizie pubblicate

Viareggino.it, il Portale internet che "vive" Viareggio e la Versilia
Scrivici: info@viareggino.com
Ufficio Stampa: stampa@viareggino.com
Telefono: 389-0205164
© 1999-2020 - Proprietà Viva Associazione Culturale | P.Iva 02361310465

Iscriviti a Viareggino

84405302

Torna su