Zebre sconfitte 2-1 in rimonta dal Pisa ai Pini nell'ultima di campionato. Ora quale futuro per la società?

Esperia Viareggio 0

IL TABELLINO
VIAREGGIO-PISA 1-2
VIAREGGIO (4-3-3):
Furlan; Celiento, Piana (86' Falasco), Conson, Nicolao; Galassi, Della Latta (74' Gerevini), Mungo; Rosafio, Matteini, Benedetti (71' Marongiu). (A disposizione: Gazzoli,Citti, Butini, Lamorte). All. Cristiano Lucarelli.
PISA (4-3-3): Provedel; Goldaniga, Rozzio, Kosnic (62' Pellegrini), Mannini; Parfait (55' Cia), Sampietro, Favasuli; Giovinco (79' Martella), Arma, Napoli. (A disposizione: Pugliesi, Mingazzini, Bollino, Forte). All. Leonardo Menichini.
Arbitro: Dei Giudici di Latina (assistenti Rossi di La Spezia e Bonafede di Bologna).
Marcatori: 30' Mungo; 63' Giovinco, 68' Favasuli.
Note: spettatori 1500 circa; ammoniti Celiento, Rosafio, Napoli, Giovinco, Favasuli; angoli 4-7; recupero 0' pt e 3' st.

IL COMMENTO di Simone Ferro
Chiude la stagione con una sconfitta il Viareggio che perde 2-1 in casa col Pisa facendosi rimontare ma dando battaglia sino in fondo ai cugini nerazzurri che questi 3 punti se li sono dovuti sudare. Il Viareggio, senza Romeo e Gemignani squalificati e con Ferrari infortunato, era partito fin troppo contratto e ben presto veniva schiacciato nella propria metà campo da un Pisa più motivato (i 3 punti, incrociati coi risultati degli altri campi, gli servivano per piazzarsi al meglio nella griglia playoff). La spinta nerazzurra però si spegneva al momento della finalizzazione. E così, un po' a sorpresa, a passare in vantaggio sono le zebre alla mezz'ora grazie ad una magistrale punizione calciata dal limite da Mungo con la palla che salta la barriera e si infila all'incrocio: 1-0 e tifosi bianconeri in festa. A quel punto il Pisa accusa il colpo e le zebre vengono fuori alzando il ritmo e sfiorando anche il raddoppio in almeno un paio di circostanze soprattutto con Rosafio. Nella ripresa, al 18', è Beppe Giovinco (uno dei diversi ex di turno insieme a Mannini, Pellegrini e Martella) a siglare il pari sottomisura. Lui non esulta per rispetto dei suoi vecchi tifosi. I sostenitori del Pisa, giustamente, invece esultano eccome e lo fanno soprattutto 5 minuti dopo quando capitan 'Ciccio' Favasuli pesca da fuori area un gran bel sinistro all'angolino che non lascia scampo a Furlan. Match ribaltato: dall'1-0 all'1-2. Nel finale l'attaccante livornese del Viareggio avrebbe la palla buona per il 2-2 dopo un pazzesco errore di Sampietro in disimpegno ma il numero 11 bianconero a tu per tu con Provedel si fa sradicare la palla dai piedi dall'estremo nemico. Così il Pisa torna a vincere ai Pini: non accadeva dal 23 aprile 1961 e anche quella volta i nerazzurri vinsero 2-1 in rimonta. Strani incroci del destino.

Già il destino. E a proposito di destino, chissà quale sarà quello del Viareggio. Le voci sulla possibile non iscrizione al prossimo campionato di Serie C (che si prospetta affascinante e pieno di derby toscani viste anche le promozioni dalla Serie D di Lucchese e Pistoiese) sono concrete. Meno concrete, al momento, sono le reali intenzioni delle varie cordate di subentrare al presidente Dinelli o quantomeno entrare in società per dare una mano. Per ora siamo alle chiacchiere. Ma il tempo stringe e ci vogliono i fatti se si vuole ripartire da qui e soprattutto non perdere tempo prezioso dato che sarebbe più che mai importante ed opportuno iniziare per tempo a programmare una prossima stagione dove le retrocessioni torneranno ad esserci eccome. Intanto contro il Pisa c'è da segnalare il grande calore mostrato dal pubblico viareggino che prima della gara ha tributato cori in sostegno del presidente Stefano Dinelli (per l'occasione in panchina al fianco di mister Lucarelli) che tanto ha fatto in questi 10 anni per portare così in alto il Viareggio dopo il precedente fallimento. "Grazie Stefano" c'era scritto su uno striscione, noi ci associamo al messaggio in tutto e per tutto.

LASCIA IL TUO COMMENTO

L'indirizzo e-mail non sarà pubblicato ma utilizzato, solo se lo desideri, per avvisarti della presenza di nuovi commenti. I campi indicati con * sono obbligatori.

Avvisami se qualcuno risponde alla discussione: 

Lo STAFF Viareggino.it si riserva la possibilità di cancellare commenti nei quali sia utilizzato un linguaggio offensivo o vi siano offese a persone e/o cose. Ci auguriamo che le discussioni siano affrontate con serenità ed intelligenza da parte di tutti. Viareggino.it non è in alcun modo responsabile dei commenti inseriti.

Ultime notizie pubblicate

Viareggino.it, il Portale internet che "vive" Viareggio e la Versilia
Scrivici: info@viareggino.com
Ufficio Stampa: stampa@viareggino.com
Telefono: 389-0205164
© 1999-2024 - Proprietà Viva Associazione Culturale | P.Iva 02361310465

Iscriviti a Viareggino

106333280

Torna su