Viareggio al capolinea: la banda Filippelli fa sprofondare la squadra nei Dilettanti

Esperia Viareggio 0
Viareggio al capolinea: la banda Filippelli fa sprofondare la squadra nei Dilettanti
0

L'Alta Corte di Giustizia Sportiva ha respinto il ricorso delle zebre, ora potrà esser Serie D, Eccellenza o Terza categoria

"Non smetterò mai di ringraziare Domenico Filippelli" aveva detto non più di qualche settimana fa Stefano Dinelli che da presidente uscente si congedava dalla scarna ma verace tifoseria viareggina in una conferenza stampa strappalacrime al Bagno Balena. Forse però Dinelli è l'unico a voler ringraziare Filippelli. Gli sportivi bianconeri sono infatti inferociti col nuovo patron che oggi (mercoledì 23 luglio) ha visto respingere dall'Alta Corte di Giustizia Sportiva il ricorso per la riammissione in Lega Pro.

"Il Collegio di Garanzia, in funzione di Alta Corte di Giustizia Sportiva, ha respinto il ricorso, presentato dalla società F.C. Esperia Viareggio s.r.l. contro la Federazione Italiana Giuoco Calcio, relativo alla decisione/delibera del Consiglio Federale FIGC – comunicato ufficiale n. 14/A del 18 luglio 2014 – con cui non è stata concessa alla società ricorrente la Licenza Nazionale ai fini della partecipazione al campionato di Divisione Unica – Lega Pro (stagione sportiva 2014/2015)".
Questo il comunicato (o meglio il...telegramma) che oggi ha spento le (poche) residue speranze di chi ha a cuore il Viareggio.

Dunque, mentre è sempre più serrata la "caccia al colpevole" (contro Filippelli è comparso anche uno striscione non firmato al Centro Sportivo de "Le Bocchette" a Capezzano, dove il Viareggio svolge l'attività del settore giovanile), scattano i tanti interrogativi per il futuro.
Il presidente Filippelli non si arrende e sostiene che presenterà ricorso al Tar del Lazio. La verità è che ad ora il Viareggio è retrocesso in Terza Categoria. Si potrà eventualmente ripartire dalla Serie D (iscrizione 300mila euro) o dall'Eccellenza (100mila) solo a condizione che vi sia una nuova dirigenza. E in quest'ottica si sarebbe già mosso Beppe Vannucchi che insieme ad altri ex componenti dello staff di Dinelli si è detto disponibile a collaborare per una rifondazione della società, soprattutto per non far andare disperso il lavoro fatto col vivaio. Intanto presto l'assessore allo sport Andrea Strambi incontrerà Filippelli per degli ulteriori chiarimenti sulla vicenda mentre il sindaco Leonardo Betti dichiara: "Ci attiveremo direttamente con la Figc per capire quali sono le conseguenze di tale decisione nei confronti della società e comprendere quale è la strada da seguire per non far scomparire il calcio da Viareggio, obiettivo sul quale assicuro un impegno preciso della mia amministrazione".

Chiudiamo con le "perle" del dg Daniele Carpina che dice: "Io non scappo mai. Mi hanno dato del bandito accusandomi di aver persino rubato i soldi della fidejussione per andare in vacanza con la mia famiglia. Tutte falsità. Sono il primo ad essere in lacrime per questa situazione. Finora ero riuscito a tenere fermi i nostri giocatori in attesa della sentenza definitiva. Ma ora non riuscirò più a farlo. Loro dovranno per forza di cose trovarsi un'altra sistemazione, del resto sono dei professionisti. Un vero peccato. Col ds Basile avevamo fatto una grande campagna acquisti. A Viareggio stavo creando un impero. Ma ora mel'hanno distrutto".

LASCIA IL TUO COMMENTO

L'indirizzo e-mail non sarà pubblicato ma utilizzato, solo se lo desideri, per avvisarti della presenza di nuovi commenti. I campi indicati con * sono obbligatori.

Avvisami se qualcuno risponde alla discussione: 

Lo STAFF Viareggino.it si riserva la possibilità di cancellare commenti nei quali sia utilizzato un linguaggio offensivo o vi siano offese a persone e/o cose. Ci auguriamo che le discussioni siano affrontate con serenità ed intelligenza da parte di tutti. Viareggino.it non è in alcun modo responsabile dei commenti inseriti.

Ultime notizie pubblicate

Viareggino.it, il Portale internet che "vive" Viareggio e la Versilia
Scrivici: info@viareggino.com
Ufficio Stampa: stampa@viareggino.com
Telefono: 389-0205164
© 1999-2020 - Proprietà Viva Associazione Culturale | P.Iva 02361310465

Iscriviti a Viareggino

84406609

Torna su