Strage, per il consulente del Pm fu provocata dall’impatto con un picchetto segnacurve

Disastro a Viareggio 0
Strage, per il consulente del Pm fu provocata dall’impatto con un picchetto segnacurve
0

Lo squarcio nella cisterna da cui fuoriuscì il gpl che esplose fu provocato dall’impatto con un picchetto segnacurve, vicino ai binari. Lo ha ribadito il consulente della procura di Lucca, il professor Paolo Toni, durante l’udienza di oggi del processo sulla strage di Viareggio, del 29 giugno 2009, che provocò 32 morti.

A differenza di quanto sostengono le Ferrovie, quindi, secondo il consulente della procura non fu la deviata a zampa di lepre, che fa parte di uno scambio, a provocare lo squarcio. Già docente del dipartimento di ingegneria meccanica dell’università di Firenze, Toni ha seguito gli accertamenti tecnici dell’inchiesta fin dalle prime battute. Stando alla sua deposizione, la causa principale del deragliamento del treno fu la rottura di un asse di uno dei carrelli del vagone che trasportava gpl.

(ANSA)

LASCIA IL TUO COMMENTO

L'indirizzo e-mail non sarà pubblicato ma utilizzato, solo se lo desideri, per avvisarti della presenza di nuovi commenti. I campi indicati con * sono obbligatori.

Avvisami se qualcuno risponde alla discussione: 

Lo STAFF Viareggino.it si riserva la possibilità di cancellare commenti nei quali sia utilizzato un linguaggio offensivo o vi siano offese a persone e/o cose. Ci auguriamo che le discussioni siano affrontate con serenità ed intelligenza da parte di tutti. Viareggino.it non è in alcun modo responsabile dei commenti inseriti.

Ultime notizie pubblicate

Viareggino.it, il Portale internet che "vive" Viareggio e la Versilia
Scrivici: info@viareggino.com
Ufficio Stampa: stampa@viareggino.com
Telefono: 389-0205164
© 1999-2022 - Proprietà Viva Associazione Culturale | P.Iva 02361310465

Iscriviti a Viareggino

95045059

Torna su