Lavoratori del Pucciniano preoccupati a causa della revoca dell’incarico al Presidente della Fondazione

Festival Puccini 0

L’assemblea dei lavoratori della Fondazione Festival Pucciniano si è riunita oggi insieme all’O.S. SLC-CGIL, per discutere la situazione di preoccupante stallo in cui si trova la struttura, a seguito della repentina decisione assunta dal neoeletto Sindaco di Viareggio circa la revoca dell’incarico al Presidente della Fondazione.
Non ci compete e non ci interessa esprimere commenti riguardo la decisione politica.
Ci preme esprimere tutta la preoccupazione che questo atto comporta, in termini di ricadute, sul festival ormai imminente, per la cui realizzazione stiamo lavorando da tanti mesi: programmazione, progettazione e realizzazione sono in fase avanzata di esecuzione, come è normale che sia. Sono state bloccate le assunzione di una parte dei lavoratori stagionali necessari, devono essere completati gli acquisti relativi al materiale utile alla realizzazione degli spettacoli, interrompendo il programma dei lavori. Tutto perché, a mandato del Presidente revocato, non si sa ancora chi debba assumersi la responsabilità per la firma di tutti gli atti necessari.
Se si ritarderà ulteriormente cosa può succedere? Aumenteranno sicuramente i costi complessivi, fosse solo per gli straordinari necessari a recuperare il tempo perso, pregiudicando la qualità del lavoro e quindi dello spettacolo.
In più, riguardo il programma stagionale, sembra che, e questo è scritto anche sui giornali, alcuni titoli potrebbero essere messi in discussione, determinando una ripercussione negativa sul bilancio, per mancati incassi, spese già sostenute non profittevoli, credibilità nei confronti del circuito internazionale che sponsorizza e cura la vendita dei biglietti relativi ad una programmazione che deve essere resa nota con largo anticipo.
Rispetto a questi 2 ultimi punti, segnaliamo che una parte importante dei finanziamenti che riceviamo da Regione e Ministero sono proprio legati alla qualità e originalità della proposta artistica e a un numero di rappresentazioni definito. Non possiamo permetterci di mettere in discussione questi parametri così importanti.
Chiediamo con fermezza di proseguire il percorso intrapreso della Fondazione per ritornare in tempi rapidissimi alla piena normalità e portare avanti il rilancio come attuato nel corso degli ultimi due anni: incrementato il numero degli spettacoli, quindi delle assunzioni e delle giornate di lavoro, offrendo l’apertura della struttura per tutto l’anno, diventando realmente il teatro della Città che ha ampliato di fatto il circuito del pubblico –non soltanto di turisti - ma alla cittadinanza, le scuole , i circoli e le associazioni rappresentative di differenti realtà. Un teatro che è adesso fruibile da tutti come riteniamo sia giusto essere.

LASCIA IL TUO COMMENTO

L'indirizzo e-mail non sarà pubblicato ma utilizzato, solo se lo desideri, per avvisarti della presenza di nuovi commenti. I campi indicati con * sono obbligatori.

Avvisami se qualcuno risponde alla discussione: 

Lo STAFF Viareggino.it si riserva la possibilità di cancellare commenti nei quali sia utilizzato un linguaggio offensivo o vi siano offese a persone e/o cose. Ci auguriamo che le discussioni siano affrontate con serenità ed intelligenza da parte di tutti. Viareggino.it non è in alcun modo responsabile dei commenti inseriti.

Ultime notizie pubblicate

Viareggino.it, il Portale internet che "vive" Viareggio e la Versilia
Scrivici: info@viareggino.com
Ufficio Stampa: stampa@viareggino.com
Telefono: 389-0205164
© 1999-2024 - Proprietà Viva Associazione Culturale | P.Iva 02361310465

Iscriviti a Viareggino

106646913

Torna su