Toscana e gioco d’azzardo: un rapporto d'amore e odio

Attualità 0
Toscana e gioco d’azzardo: un rapporto d'amore e odio
0

Vincere denaro, passare il tempo, sfidare la sorte e misurare le proprie capacità. Sono queste le quattro motivazioni principali che spingono al gioco quasi 15 milioni di italiani. Slot machine e vlt, giochi online e scommesse sportive, Lotto e Lotterie, la varietà del settore dei giochi è tanto complessa quanto la psicologia dei diversi target generazionali, ma è proprio questa ampia gamma di scelta a trasformarlo in una carta vincente per gli operatori e per i contabili dello Stato.

La Toscana è una dei bacini d’utenza più attivo a livello nazionale, sia nel settore terrestre che in quello online. La densità media di slot machine per abitante, che vede Massa al primo posto nazionale e le province di Prato, Lucca e Pisa nelle prime posizioni, la crescita percentuale nel numero dei giocatori con età compresa tra i 14 e i 21 anni, ha indotto il governo regionale a prendere dei provvedimenti per cercare di tutelare le fasce deboli.
Correva il 3 marzo 2015 quando la Regione Toscana ha approvato il regolamento che prevede uno sconto sull’Irap dello 0,5% per tutti i locali pronti a rinunciare alle AWP (new slot e video lotteries). Il marchio “no slot” non è stata l’unica novità apportata dalla legge regionale sul Gap, difatti è stato istituito anche un Osservatorio sul fenomeno della dipendenza del gioco, oltre al divieto di costruzione e installazione di di sale scommesse, o luoghi dove è possibile vincere denaro, a meno di 500 metri da scuole, luoghi di culto, centri socio-ricreativi e sportivi, strutture sanitarie o socio-assistenziali.

Ma quali sono stati i risultati ottenuti da questi provvedimenti? Il giocatore medio continua a puntare alle slot machine, scommettere sulle gare di Serie A e Champions League, oltre a puntare sul Lotto e a comprare i biglietti delle Lotterie Nazionali. La passione per il gioco è molto più forte delle restrizioni e della filosofia di proibizionismo che si è instaurata in diverse regioni del nostro Paese.

Una prova evidente di questo trend è data dalla migrazione di milioni di giocatori dal terrestre alle piattaforme online. Attualmente sono quasi 4 milioni i toscani e gli italiani che periodicamente si connettono via desktop e mobile ai siti ospitanti un’ampia varietà di giochi dedicati ai casinò come Starcasinò, William Hill, Lottomatica & Co.. Un movimento sempre più crescente sull’onda virale esercitata dalla rete e sulle similitudini che molti dei casino games presentano con i tipici giochi da console. Gradualmente questa particolare categoria sta attraendo anche i giocatori ‘terrestri’, che nelle slot machine online di nuova generazione trovano una forma evoluta delle equivalenti presenti nelle classiche ricevitorie, sale giochi e casinò. Senza dimenticare, ovviamente, la prima passione degli italiani, ovvero le scommesse sportive.
A riguardo c'è da dire che online si trovano innumerevoli tipologie di scommesse ed eventi sui quali tentare la sorte che invece non sono presenti nei punti di gioco terrestri.

I ricorsi al Tar, le battaglie legali e le limitazioni alle imprese che operano direttamente sul territorio toscano e italiano non stanno frenando l’ascesa di un settore che sta spostando gradualmente la sua base verso l’online. La rete è il futuro, ma spetterà alle istituzioni trovare le chiavi di volta per non demonizzare il settore e renderlo parte integrante della nostra economia e del modo di intendere il gioco come ci insegna l’Inghilterra.

LASCIA IL TUO COMMENTO

L'indirizzo e-mail non sarà pubblicato ma utilizzato, solo se lo desideri, per avvisarti della presenza di nuovi commenti. I campi indicati con * sono obbligatori.

Avvisami se qualcuno risponde alla discussione: 

Lo STAFF Viareggino.it si riserva la possibilità di cancellare commenti nei quali sia utilizzato un linguaggio offensivo o vi siano offese a persone e/o cose. Ci auguriamo che le discussioni siano affrontate con serenità ed intelligenza da parte di tutti. Viareggino.it non è in alcun modo responsabile dei commenti inseriti.

Ultime notizie pubblicate

Viareggino.it, il Portale internet che "vive" Viareggio e la Versilia
Scrivici: info@viareggino.com
Ufficio Stampa: stampa@viareggino.com
Telefono: 389-0205164
© 1999-2019 - Proprietà Viva Associazione Culturale | P.Iva 02361310465

Iscriviti a Viareggino

78676398

Torna su