Successo straordinario del Festival Puccini in Nicaragua

Festival Puccini 0

Un successo oltre ogni possibile attesa il primo Festival Pucciniano in Nicaragua che ha visto in scena due titoli pucciniani Turandot e La Bohème a Managua ed un concerto di Gala a Granada.
Il teatro Ruben Dario di Managua, unico teatro nazionale del più grande Paese del Centro America con una capienza di oltre 2000 posti ha registrato il sold out per le quattro recite andate in scena in soli in sei giorni , una festa della musica e dell’opera a cui anche Andrea Bocelli ha plaudito significando con un messaggio tutto il suo apprezzamento per un Festival dedicato a Giacomo Puccini e alla promozione dell’opera italiana in un Paese dove l’opera è ancora molto poco conosciuta.
Un successo documentato dai numerosi articoli che la stampa ha dedicato al Festival; un successo testimoniato dalla straordinaria intesa tra gli artisti italiani e gli artisti del Nicaragua che attraverso i social hanno condiviso l’entusiasmo di conoscersi e lavorare insieme.

Il Presidente della Fondazione Alberto Veronesi che ha diretto per la prima volta in Nicaragua Turandot fa un bilancio di questa tournée e di questa esperienza in un Paese che tra i suoi obiettivi di sviluppo e di crescita ha posto anche quello della divulgazione del belcanto e dell’opera.

“per me musicista è stata una esperienza bellissima e di grande arricchimento. Ho trovato tra i musicisti, gli artisti, i tecnici del Nicaragua un entusiasmo davvero speciale, una accoglienza calorosa . Una esperienza che considero tra le più affascinanti della mia carriera internazionale perché più di ogni altra mi ha insegnato come la passione per la musica sia in grado di superare ogni barriera e compensare possibile carenze. Abbiamo avuto un calendario di prove serratissimo e non era scontato riuscire a mettere in scena un titolo così impegnativo come Turandot . Un plauso ai due interpreti acclamati debuttanti del ruolo Laureano Ortega ed Elisa Picado e alla giovane Liù Elisabetta Zizzo e al regista Luca Ramacciotti. La risposta del pubblico che ha applaudito per interminabili 15 minuti ci ha davvero emozionati.

Come rappresentante di una importante istituzione come la Fondazione Festival Pucciniano vorrei invece manifestare tutto l’orgoglio per aver contribuito al successo del primo Festival dedicato a Puccini in America latina. Gli artisti, i registi, i professori d’orchestra i tecnici italiani hanno dimostrato grande capacità di fare squadra, soprattutto di avere quella professionalità che serve quando si va in un teatro dove l’allestimento di un’opera non fa parte delle attività quotidiane. Ringrazio quanti hanno contribuito a questo successo, il Consiglio di amministrazione in Nicaragua rappresentato da Paolo Spadaccini, il direttore generale Franco Moretti, la Presidente del Consiglio comunale Paola Gifuni, con il presidente di Sea Fabrizio Miracolo, il Console onorario Moreno Gabrielli e vorrei condividere con la Città di Viareggio la soddisfazione di aver ricevuto dal Presidente del Nicaragua Daniel Ortega, i complimenti e i ringraziamenti. Il Presidente Ortega ha voluto incontrare la delegazione della Fondazione anche per chiedere di continuare a far crescere questo sodalizio culturale tra la Fondazione Festival Pucciniano e la neonata Fundacion Incanto del Nicaragua.

Alla testimonianza di Alberto Veronesi uniamo poi quella del Maestro Jacopo Sipari di Pescasseroli che a Managua ha diretto invece la Bohème

La Bohème è l'opera per me più autenticamente bella, talmente bella da lasciare lo stesso musicista insieme soddisfatto di averla suonata e triste perché' presto conclusa. Un bellissimo allestimento quello che abbiamo prodotto in Nicaragua grazie anche al regista Tony Cremonese. Eccezionale la voce del soprano Silvana Froli che con i suoi filati esalta il ruolo di Mimì accogliendo con calore la voce altrettanto bella del tenore Mirko Matarazzo. Di notevole interesse anche la morbidezza della giovane Francesca Cappelletti come di Davide Mura e Raffaele Raffio, autentici interpreti di quella "bella felicità" del fare musica vera che è propria dei giovani della loro età'. Una esperienza che porterò sempre nel cuore.

A conclusione del Festival il Concerto di Gala a Granada che ha portato sul podio un altro bravo direttore italiano Massimiliano Piccioli che ha diretto i musicisti del Festival Puccini e della Camerata Bach e tutti gli artisti solisti del Festival in un bellissimo programma di arie d’opera e di canzoni italiane e della storia musicale del Nicaragua alla presenza di oltre 1500 persone.

LASCIA IL TUO COMMENTO

L'indirizzo e-mail non sarà pubblicato ma utilizzato, solo se lo desideri, per avvisarti della presenza di nuovi commenti. I campi indicati con * sono obbligatori.

Avvisami se qualcuno risponde alla discussione: 

Lo STAFF Viareggino.it si riserva la possibilità di cancellare commenti nei quali sia utilizzato un linguaggio offensivo o vi siano offese a persone e/o cose. Ci auguriamo che le discussioni siano affrontate con serenità ed intelligenza da parte di tutti. Viareggino.it non è in alcun modo responsabile dei commenti inseriti.

Ultime notizie pubblicate

Viareggino.it, il Portale internet che "vive" Viareggio e la Versilia
Scrivici: info@viareggino.com
Ufficio Stampa: stampa@viareggino.com
Telefono: 389-0205164
© 1999-2024 - Proprietà Viva Associazione Culturale | P.Iva 02361310465

Iscriviti a Viareggino

105811364

Torna su