Aggiornamento sull'accoglienza dei trenta cittadini stranieri richiedenti asilo a Ripa

Seravezza 0
Aggiornamento sull'accoglienza dei trenta cittadini stranieri richiedenti asilo a Ripa
0

Il sindaco Riccardo Tarabella ha partecipato ieri sera a un incontro pubblico con i cittadini di Ripa e questa mattina, con una delegazione degli stessi e con l’assessore ai servizi sociali Orietta Guidugli, si è recato a Lucca per incontrare il Prefetto e fare il punto della situazione sull’accoglienza dei trenta cittadini stranieri richiedenti asilo nel cortile della Croce Rossa Italiana di Ripa.

Il sindaco si associa alla richiesta che i cittadini fanno alla Croce Rossa Italiana di predisporre, a cura della stessa, una sorveglianza supplementare e qualificata per garantire la sicurezza dei migranti e dei residenti della zona e far sì che la convivenza di questi giorni si svolga senza problemi o tensioni.

Il sindaco, inoltre, chiede alla Croce Rossa Italiana di non rendere disponibile quest’area per futuri alloggiamenti di emergenza, stante la non idoneità del luogo situato in pieno centro abitato, circondato dalle case, accessibile solo tramite una piccola strada privata non asfaltata e al di sotto del piano stradale e pertanto anche soggetto al rischio di allagamenti.

Prendendo atto delle rassicurazioni ribadite anche questa mattina dal Prefetto di Lucca circa la straordinarietà e la temporaneità del provvedimento, il sindaco di Seravezza chiede al Prefetto di far rispettare i termini convenuti di circa 15 giorni per la permanenza massima dell’insediamento a Ripa e considera come straordinario e non ripetibile il provvedimento adottato.

In questa occasione l’Amministrazione Comunale ribadisce la propria disponibilità a proseguire nel percorso ordinario di accoglienza ai migranti nel rapporto stabilito di 1 a 600 abitanti (per un totale di 22 cittadini stranieri) in virtù del quale Seravezza già ospita, senza alcuna criticità, sei richiedenti asilo, apprestandosi ad accoglierne prossimamente altri sei, alloggiati in strutture private che hanno offerto la loro disponibilità e gestiti nell’ambito di un progetto concordato con la Misericordia di Lido di Camaiore.
Proprio per questa sua disponibilità all’accoglienza ordinaria, adeguatamente manifestata, la comunità di Seravezza, per voce del sindaco, ritiene di non poter affrontare ancora altre situazioni di emergenza come quella di Ripa.

Dovendo e volendo far sì che i circa 15 giorni di permanenza dei richiedenti asilo a Ripa trascorrano nel massimo rispetto delle leggi e delle regole del vivere civile l’Amministrazione Comunale fa appello ai cittadini affinché si adoperino per il raggiungimento di questo obiettivo.

Il Sindaco Tarabella e gli amministratori comunali che ieri sera non si sono sottratti al confronto pubblico con i residenti di Ripa comprendono come le legittime preoccupazioni degli stessi possano aver surriscaldato gli animi di alcuni. Ritengono tuttavia che l’incontro sia stato utile a chiarire molti aspetti. Altre rassicuranti risposte alle domande dei cittadini sono giunte nell’incontro di questa mattina con il Prefetto.

LASCIA IL TUO COMMENTO

L'indirizzo e-mail non sarà pubblicato ma utilizzato, solo se lo desideri, per avvisarti della presenza di nuovi commenti. I campi indicati con * sono obbligatori.

Avvisami se qualcuno risponde alla discussione: 

Lo STAFF Viareggino.it si riserva la possibilità di cancellare commenti nei quali sia utilizzato un linguaggio offensivo o vi siano offese a persone e/o cose. Ci auguriamo che le discussioni siano affrontate con serenità ed intelligenza da parte di tutti. Viareggino.it non è in alcun modo responsabile dei commenti inseriti.

Ultime notizie pubblicate

Viareggino.it, il Portale internet che "vive" Viareggio e la Versilia
Scrivici: info@viareggino.it
Ufficio Stampa: stampa@viareggino.it
Telefono: 389-0205164
© 1999-2018 - Proprietà Viva Associazione Culturale | P.Iva 02361310465

Iscriviti a Viareggino

61730269

Torna su