Viareggio bene comune: ripartono i lavori del consiglio comunale.

Politica 0

«Ripartiamo oggi dopo quattro mesi di interruzione. Come prima cosa vorrei ringraziare il Commissario Stelo, a nome di tutti i cittadini, per il lavoro ordinario che ha portato avanti.

Sono tante le questioni che abbiamo dovuto lasciare aperte e che abbiamo ritrovato sulla scrivania, com’era normale che fosse: perché a Viareggio niente è ordinaria amministrazione. Ogni decisione da prendere ha il carattere straordinario che il dissesto della città le conferisce.
Questo consiglio, una alla volta, le dovrà affrontare tutte.

Vorrei poi ringraziare i due assessori che ci hanno accompagnato lo scorso anno e che per motivi diversi non sono qui oggi: l’assessore Alessandro Pesci e l’assessore Rossella Martina. A loro va il mio ringraziamento sincero, personale e istituzionale.

Saluto il consigliere Gabriele Tomei che ha lasciato il suo posto per motivi di lavoro e il consigliere Lippi che lo sostituirà.

Saluto tutti voi alla ripresa dei lavori e lo faccio sinceramente senza dietrologie.

Il lavoro continua e le cose da fare sono tantissime: questo consesso ha bisogno di serenità per affrontarle tutte. E al di là delle differenze politiche mi auguro che si possa farlo nel migliore dei modi.

Considero quello di oggi un nuovo inizio. Perché questi mesi di stop inevitabilmente hanno portato nuove conoscenze, nuove interpretazioni.

Per questo riparto dal giorno successivo alle elezioni che mi hanno visto sindaco della città. E da una considerazione fondante il nostro lavoro: dobbiamo pensare a Viareggio. Non alle deleghe, non alle rivendicazioni personali ancorché legittime. Se nelle cose che facciamo e che faremo, terremo a mente questo, supereremo molte difficoltà.

La seconda considerazione è che necessariamente dobbiamo dare un segno di discontinuità col passato. Un passato che ha trascinato il Comune in uno stato di dissesto drammatico, non solo economico ma anche sociale.

La terza considerazione infine è che è necessaria un’azione unitaria straordinaria, come straordinario è il momento che vive la città. Capisco che ognuno avrà le sue considerazioni politiche, partitiche, da fare, ma c’è bisogno di unità nell’interesse di Viareggio.

Lavorerò per questo: perché si consideri Viareggio un bene comune da salvare e salvaguardare.

Ma questo lavoro va fatto insieme. Sforzandoci di superare le differenze e le incomprensioni. Mi metto a disposizione perché ciò avvenga e faccio un passo avanti, invitando tutti a farlo, nell’interesse della città.

Auguro un buon lavoro a tutti i consiglieri, alle commissioni, alla giunta. E approfitto per fare anche i miei auguri di buone Feste a tutti voi e alla città in particolare.

So per certo che questo consesso lavorerà, insieme, per Viareggio».


IL SINDACO
GIORGIO DEL GHINGARO

LASCIA IL TUO COMMENTO

L'indirizzo e-mail non sarà pubblicato ma utilizzato, solo se lo desideri, per avvisarti della presenza di nuovi commenti. I campi indicati con * sono obbligatori.

Avvisami se qualcuno risponde alla discussione: 

Lo STAFF Viareggino.it si riserva la possibilità di cancellare commenti nei quali sia utilizzato un linguaggio offensivo o vi siano offese a persone e/o cose. Ci auguriamo che le discussioni siano affrontate con serenità ed intelligenza da parte di tutti. Viareggino.it non è in alcun modo responsabile dei commenti inseriti.

Ultime notizie pubblicate

Viareggino.it, il Portale internet che "vive" Viareggio e la Versilia
Scrivici: info@viareggino.com
Ufficio Stampa: stampa@viareggino.com
Telefono: 389-0205164
© 1999-2024 - Proprietà Viva Associazione Culturale | P.Iva 02361310465

Iscriviti a Viareggino

106333342

Torna su