All'étoile Carla Fracci il premio Ondina 2019

Carnevale 0
All'étoile Carla Fracci il premio Ondina 2019
0

La signora Fracci sarà premiata in occasione del primo Corso Mascherato sabato 9 febbraio

Presentato il manifesto d’autore firmato da Graziella Marchi, la conferenza stampa di presentazione del Carnevale a MilanoAlla grande étoile Carla Fracci il Premio Ondina del Carnevale di Viareggio 2019. La signora Fracci sarà ospite d’onore della cerimonia di inaugurazione, che precede la prima sfilata dei carri allegorici, sabato 9 febbraio. L’annuncio è stato dato in occasione del primo evento di promozione nazionale del Carnevale di Viareggio 2019 oggi a Milano, presso “Identità Golose”, il primo hub internazionale di gastronomia. Il Premio Ondina è intitolato alla maschera femminile simbolo della manifestazione e rappresenta il riconoscimento della Città di Viareggio a donne straordinarie. A Milano è stato presentato il manifesto d’autore dell’artista Graziella Marchi, che va ad arricchire la collezione di opere d’arte contemporanea, patrimonio del Carnevale di Viareggio.


L’ARTISTA GRAZIELLA MARCHI FIRMA IL MANIFESTO D’AUTORE PER IL CARNEVALE DI VIAREGGIO 2019
Gioco di colori, forza e dinamismo nell’opera d’arte che omaggia la storia e la cultura della manifestazione.

La leggerezza e il dinamismo delle barche a vela. I colori mutevoli delle onde del mare, che sprigionano forza e dinamismo, solcate dallo scafo dell’imbarcazione in primo piano, che fende l'acqua con decisione verso nuove avventure. Burlamacco e Ondina, maschere simbolo di Viareggio, che giocano e scherzano con gli elementi, in una prospettiva insolita ma carica di movimento e allegria. Ecco il manifesto d’autore firmato dall’artista Graziella Marchi per il Carnevale di Viareggio 2019.
Un’opera d’arte speciale che arricchisce la collezione di tributi delle più importanti firme contemporanee alla storia, alla tradizione e alla cultura del Carnevale di Viareggio.
Nel manifesto quel “realismo immaginario”, che caratterizza la produzione di Graziella Marchi, sprigiona la sua forza e coinvolge l’osservatore nel mezzo un gioco di forza e velocità tra le onde e la grande vela in evoluzione, come nelle grandi regate.
L’ARTISTA
Graziella Marchi nasce a Milano nel 1932. Nell’adolescenza si trasferisce a Como, dove studia disegno con il pittore Manlio Rho. Nel 1954 torna a Milano. Comincia a dipingere attivamente nel 1965. Nel ’68 tiene la prima personale, presentata da Dino Buzzati, alla galleria Richard Foncke di Gand, in Belgio, e nel ’69 espone a Parigi al Salon des Grandes et Jeunes d’aujourd’hui, presentata dallo scrittore Dino Buzzati. L’anno successivo Pierre Gaudibert la invita al Musée d’Art Moderne de la Ville de Paris, nella sezione “Animation,Recherche, Confrontation”. Partecipa a numerose collettive in Francia e in Germania. Nel
1971 incontra Renato Cardazzo ed espone le sue opere alla Galleria del Naviglio a
Milano, dove tornerà ad esporre regolarmente in virtù di un mai interrotto rapporto di
lavoro e amicizia. Nel ’75 allestisce una personale alla Galleria del Levante di Monaco di
Baviera, nel ’77 alla Galleria Il Gabbiano di Roma (dove torna nell’81 e nell’86). Negli anni
che seguono espone in diverse città italiane e, sempre con la Galleria Il Naviglio, in
diverse fiere d’arte in Europa: particolare successo lo ottiene alla FIAC del 1984 del Grand
Palais di Parigi. Nell’83 ha una personale alla Galleria Bilinelli di Bruxelles, nel ’90 è
presente a Barcellona ad ARCO ‘90. Negli anni Novanta tra le mostre più significative
sono da ricordare quelle alla Galleria Forni di Bologna nel ’92, alla Galleria Carlo Virgilio di
Roma nel ’93, nel ’95 alla Galleria Appiani Arte di Milano, e l’antologica di Palazzo
Sarcinelli a Conegliano Veneto nel ’97. Tra le mostre più recenti si ricordano quelle del
2001 da Giancarlo Candeago a Cortina d’Ampezzo, del 2002 da Keller Regula a Klosters
in Svizzera e quella del 2003 alla Galleria di Antonia Jannone di Milano. Graziella Marchi è
presente nella mostra permanente Arte per Immagini inaugurata nel 2004 al Museo d’Arte
“Costantino Barbella” di Chieti. Del 2006 è invece la personale Navi e vele alla Galleria
Forni di Bologna, mentre del 2007 è la personale Solo vele alla Galleria Il Gabbiano di
Roma. Vive e lavora a Milano.

LASCIA IL TUO COMMENTO

L'indirizzo e-mail non sarà pubblicato ma utilizzato, solo se lo desideri, per avvisarti della presenza di nuovi commenti. I campi indicati con * sono obbligatori.

Avvisami se qualcuno risponde alla discussione: 

Lo STAFF Viareggino.it si riserva la possibilità di cancellare commenti nei quali sia utilizzato un linguaggio offensivo o vi siano offese a persone e/o cose. Ci auguriamo che le discussioni siano affrontate con serenità ed intelligenza da parte di tutti. Viareggino.it non è in alcun modo responsabile dei commenti inseriti.

Ultime notizie pubblicate

Viareggino.it, il Portale internet che "vive" Viareggio e la Versilia
Scrivici: info@viareggino.it
Ufficio Stampa: stampa@viareggino.it
Telefono: 389-0205164
© 1999-2019 - Proprietà Viva Associazione Culturale | P.Iva 02361310465

Iscriviti a Viareggino

74508283

Torna su