Marcello Lippi, da Viareggio alla cima del mondo

Attualità 0
Marcello Lippi, da Viareggio alla cima del mondo
0

Campioni del mondo non si nasce, si diventa; lo sa molto bene il viareggino Marcello Lippi, allenatore di calcio capace di trionfare con la nazionale italiana al mondiale 2006 disputato in Germania. Il tecnico toscano, classe 1948, è probabilmente il più conosciuto viareggino nel mondo del calcio ed è arrivato alla gloria in questo contesto soprattutto in qualità di tecnico, dopo aver comunque realizzato un'importante carriera da calciatore. In passato roccioso difensore della Sampdoria, squadra nelle cui giovanili iniziò ad allenare nel lontano 1982, Lippi avrebbe poi cominciato il suo percorso da allenatore al Pontedera, per poi arrivare alle luci della ribalta nella stagione 1993-94, quando trascinò il Napoli alla qualificazione alla Coppa UEFA.

Dopo quell'annata di successo arrivò la grande opportunità della Juventus, la squadra più vincente del calcio italiano per titoli nazionali che puntò moltissimo su di lui per poter tornare a vincere, cosa che accadde nell'immediato. I tre titoli di Serie A dal 1994 al 1997 furono la grande riprova del suo ottimo operato, soprattutto dal punto di vista tattico. Il suo carattere autoritario e la sua straordinaria abilità nel leggere le partite per effettuare i migliori cambi a match in corso furono fondamentali per le vittorie durante i due grandi cicli sulla panchina della Juve, il primo dal 1994 al 1999 e il secondo dal 2001 al 2004. 

Tuttavia, la grande impresa della prima Juventus targata Lippi fu la vittoria dell'edizione 1995-96 della Champions League, un torneo nel quale quest'anno il grande favorito dalle scommesse sul calcio è il Bayern Monaco. Il trionfo nella finale di Roma ai rigori contro l'Ajax di quella Juve resta di fatto l'ultimo nella grande competizione europea, un torneo ormai diventato la principale ossessione della società bianconera. Lippi, dal canto suo, è diventato un personaggio storico per la Juventus dopo aver conquistato in totale cinque scudetti, una Coppa Italia, quattro Supercoppe italiane, una Champions e una Ccoppa intercontinentale. La finale della Champions League 2002-03, persa contro il Milan, resterà tuttavia una delle sue più grandi delusioni sulla panchina bianconera, sulla quale sarebbe rimasto fino all'estate del 2004, quando fu contattato dalla Federcalcio italiana per diventare il CT della nazionale. Arrivato ormai alla piena maturità da tecnico, il viareggino era cosciente che avrebbe dovuto dare la spinta giusta affinché l'Italia potesse tornare a essere grande. La sua autorità e il suo polso, oltre ovviamente alla sua esperienza da tecnico vincente, furono fondamentali per aprire un ciclo corto ma storico della selezione nazionale, che in due anni si lasciò alle spalle le recenti delusioni dei mondiali del 2002 e dell'europeo del 2004 riuscì a imporsi ai mondiali di Germania vincendo e, soprattutto, convincendo.

In seguito emigrato in Cina per esportare la sua sapienza calcistica tutta italiana, Lippi è diventato un precursore dell'emigrazione tricolore nel paese asiatico, anticipando anche l'arrivo di un ex campione del mondo come Fabio Cannavaro, oggi allenatore del Guangzhou. Da Viareggio alla cima del mondo, Lippi sarà sempre uno dei più illustri rappresentanti della città toscana. 
 

LASCIA IL TUO COMMENTO

L'indirizzo e-mail non sarà pubblicato ma utilizzato, solo se lo desideri, per avvisarti della presenza di nuovi commenti. I campi indicati con * sono obbligatori.

Avvisami se qualcuno risponde alla discussione: 

Lo STAFF Viareggino.it si riserva la possibilità di cancellare commenti nei quali sia utilizzato un linguaggio offensivo o vi siano offese a persone e/o cose. Ci auguriamo che le discussioni siano affrontate con serenità ed intelligenza da parte di tutti. Viareggino.it non è in alcun modo responsabile dei commenti inseriti.

Ultime notizie pubblicate

Viareggino.it, il Portale internet che "vive" Viareggio e la Versilia
Scrivici: info@viareggino.com
Ufficio Stampa: stampa@viareggino.com
Telefono: 389-0205164
© 1999-2020 - Proprietà Viva Associazione Culturale | P.Iva 02361310465

Iscriviti a Viareggino

83978147

Torna su