Ancora una Prima Nazionale per il 44° Festival La Versiliana con Fabio Canino e Andrea Muzzi in “Trovatene uno bravo”, alla regia Andrea Bruno Savelli

Festival La Versiliana 0
Ancora una Prima Nazionale per il 44° Festival La Versiliana con Fabio Canino e Andrea Muzzi in “Trovatene uno bravo”, alla regia Andrea Bruno Savelli
0

Saranno l’attore, scrittore e conduttore Fabio Canino e l’attore e regista Andrea Muzzi i protagonisti di “Trovatene uno bravo” che debutterà martedì 18 luglio ore 21.30 nell'ambito della 44esima edizione del Festival La Versiliana ( spazio Caffè de La Versiliana).

La produzione Fondazione Accademia dei Perseveranti con la regia di Andrea Bruno Savelli, nasce da un testo di Andrea Muzzi e mette in scena la dinamica tragicomica tra un uomo alle prese con le confusioni della crisi di mezza età e il suo psicologo, che non riesce a fargli ritrovare i suoi punti cardinali. I due si trovano così a incontrarsi e scontrarsi in una commedia divertentissima e tagliente, una montagna russa tra botte ormonali e visite dall’urologo, alla disperata ricerca di una risposta all'atavica domanda: “Sono felice?” (Info e biglietti www.versilianafestival.it)

“Lo spettacolo è un’occasione” dichiara il regista Andrea Bruno Savelli “per tornare a lavorare insieme. Fabio Canino, Andrea Muzzi e io siamo legati da una conoscenza decennale e da una stima reciproca come artisti e come amici. Muzzi e io abbiamo diretto, scritto e interpretato nel 2009 il film “Piove sul bagnato” mentre con Canino abbiamo in comune il teatro di Rifredi di Firenze. Ognuno ha messo per questo spettacolo la propria capacità e il proprio talento e siamo riusciti insieme a dare vita al testo divertentissimo di Muzzi”. E ancora “I temi affrontati sono inseriti all’interno del nostro quotidiano, come la paura di invecchiare e di non avere un proprio spazio nella società contemporanea, la smania di mostrarsi sempre più giovani e di non far vedere l’età che si ha, l’incapacità di ascoltare preferendo invece parlare e esprimere la propria opinione a tutti i costi. Ma quella che portiamo in scena è anzitutto una commedia, e la nostra esigenza principale è proprio quella di far ridere. Come tutte le commedie che funzionano, anche noi speriamo di far divertire ma allo stesso tempo di raccontare qualcosa di profondo e di radicato nella nostra società”.


“Sono convinto che dopo la pandemia” afferma Fabio Canino “tutte le persone abbiano sentito e sentano tuttora la necessità di essere ascoltate. Lo psicologo è l’unico mestiere il cui compito è proprio quello di ascoltare e non è un caso che sia all’interno del nostro spettacolo. Sono convinto che il teatro sia una seduta di analisi di gruppo, quello di martedì 18 luglio sarà il nostro personalissimo appuntamento dove si sorride e ci si riconosce, in un vissuto che è, in fondo, uguale per tutti e che può essere alleggerito proprio attraverso la risata”. Aggiunge Andrea Muzzi “Secondo me è importante raccontare la condizione di smarrimento che non riguarda solo i cinquantenni, ovvero i protagonisti dello spettacolo, ma è una condizione di vita molto diffusa tra tutti, anche i più giovani. C’è un’esigenza molto forte di ridere e sono convinto che io e Fabio, una coppia molto affiatata, ben assortita, particolare da vedere sul palco, riusciremo non solo a regalare allegria, ma anche un’emozione e un senso alla risata”.

Lo spettacolo fa parte del cartellone teatrale del 44° Festival La Versiliana confezionato dal consulente artistico Massimo Martini.

I biglietti sono in vendita su Ticketone e presso la biglietteria della Versiliana ( viale Morin,

16) aperta tutti i giorni con orario 10.00-13.00 / 17:00 – 22:00. Info tel. 0584 265757

biglietteria@versilianafestival.it www.versilianafestival.it

Ultime notizie pubblicate

Viareggino.it, il Portale internet che "vive" Viareggio e la Versilia
Scrivici: info@viareggino.com
Ufficio Stampa: stampa@viareggino.com
Telefono: 389-0205164
© 1999-2024 - Proprietà Viva Associazione Culturale | P.Iva 02361310465

Iscriviti a Viareggino

104445375

Torna su