La Prima Estate fino al 2028: firmato l’accordo quinquennale di collaborazione tra Comune e la D’Alessandro e Galli

Camaiore 0
La Prima Estate fino al 2028: firmato l’accordo quinquennale di collaborazione tra Comune e la D’Alessandro e Galli
0

La Prima Estate si farà fino al 2028. Il Comune di Camaiore e la società organizzatrice dell’evento, la D’Alessandro e Galli, hanno stipulato un accordo di collaborazione quinquennale che garantisce la realizzazione del festival per le prossime cinque edizioni. L’intesa è stata presentata questa mattina, proprio nel Parco BussolaDomani, alla presenza del Sindaco Marcello Pierucci, dell’Assessore al Turismo Andrea Favilla, del Consigliere Delegato Gabriele Baldaccini e degli organizzatori Mimmo ed Enrico D’Alessandro.

Un accordo storico, siglato nell’ottica di una vera prospettiva di sviluppo della manifestazione, oltre che del territorio camaiorese e dell’area, il Parco BussolaDomani, che, forte della sua mitica storia musicale, continuerà ad accogliere artisti da tutto il mondo, con serate e concerti di richiamo assoluto per appassionati, fan e turisti.

Dopo anni di silenzio, in cui viveva soltanto il ricordo di ciò che Sergio Bernardini riuscì a fare in questo angolo d’Italia, nel 2022 prese vita un progetto lungimirante, che guardava lontano ma forte di radici solide che era necessario far riemergere a vero tratto distintivo di Lido e della Versilia tutta. Un progetto che, adesso, può finalmente guardare al futuro con più sicurezza e prospettiva di sviluppo continuo.

L’accordo, come detto, sancisce l’organizzazione de La Prima Estate fino al 2028. A livello economico, l’intesa è stata raggiunta sulla base di un contributo diretto di 80 mila euro per i primi due anni, che poi non verrà più elargito a partire dal terzo anno, mentre per tutta la durata dell’accordo sono garantiti dal Comune una serie di contributi e servizi indiretti (suolo pubblico, energia elettrica, attività di polizia municipale, solo per dirne alcune) necessari per la buona riuscita organizzativo-logistica del Festival.

Inoltre viene finalmente blindato il marchio “La Prima Estate” al territorio camaiorese: il Festival potrà essere fatto solo ed esclusivamente a Lido di Camaiore, senza possibilità di spostamento su altri territori, In più, viene garantita alla D’Alessandro e Galli l’esclusiva musicale sull’area, da esercitarsi sempre in accordo con l’Amministrazione Comunale.

Tutto questo si muove di pari passo con il continuo impegno, da parte del Comune, di investire sul Parco, per migliorarne sempre di più efficienza e fruibilità: da qui al prossimo anno, ad esempio, saranno realizzati lavori all’impianto elettrico e alll’approvvigionamento energetico, capaci di rendere tutta l’area completamente autonoma dai generatori e quindi a basso impatto inquinante.

La Prima Estate si è affermata, già nelle prima due edizioni, come uno straordinario nuovo volano turistico e promozionale della Versilia tutta. Ciò è stato confermato dallo studio, realizzato da Nicola Salvati, docente di Statistica presso l’Università di Pisa e Direttore del Centro di Ricerca Interuniversitario «Dagum» – quindi totalmente attendibile e non di parte – già presentato da Comune e Di&Gi ad ottobre, che ha calcolato un indotto economico dell’edizione 2023 pari a oltre 6 milioni di euro in soli due weekend su tutta la costa versiliese. Una storia straordinaria sotto tutti i punti di vista, che, con questo accordo pluriennale, è destinata a continuare a scrivere pagine importanti per la Versilia, garantendone una visibilità un appeal che mancava da decenni.

“Dopo mesi di trattativa, siamo arrivati ad un risultato storico per la nostra terra: ci leghiamo nel tempo a quello che, nel giro di soli due anni, è diventato un nuovo grandissimo volano turistico, non solo per serate o eventi concertistici, ma in grado di promuovere veramente il territorio del nostro litorale, con una prospettiva di crescita e vero sviluppo di tutto il tessuto economico - commenta il Sindaco Marcello Pierucci -. LPE, a partire dal 2022, ha sancito il ritorno di eventi e artisti di livello internazionale a Lido di Camaiore e in Versilia, dopo il grande lavoro degli anni precedenti per il recupero di un’area, quella di BussolaDomani, tristemente in preda al degrado e all’abbandono da decenni. Adesso ci aspetta un quinquennio che sarà sicuramente straordinario, con una capacità progettuale che ci consentirà di fare le cose davvero in grande. Grazie a questa Amministrazione e a quella precedente per il lavoro svolto, alla professionalità di Mimmo D’Alessandro e al figlio Enrico che, come me, ha davvero messo il cuore per far nascere e crescere questo progetto che oggi si sta davvero affermando in tutto il mondo”.

“Questo accordo quinquennale raggiunto oggi col Comune di Camaiore rappresenta un riconoscimento importante del valore del progetto La Prima Estate, un festival che ha le potenzialità non solo per affermarsi nel panorama dei grandi festival europei ma anche per divenire il motore per attrarre un nuovo tipo di turismo in Versilia – dichiara Mimmo D’Alessandro, patron della società organizzatrice -. La convenzione ci consentirà di lavorare con maggiore progettualità e di fare crescere il Festival e portare nel mondo il nome di Lido di Camaiore e del Parco Bussoladomani. Ringraziamo il Sindaco Pierucci e la sua giunta che hanno dimostrato di credere quanto noi in questo progetto”.

Ultime notizie pubblicate

Viareggino.it, il Portale internet che "vive" Viareggio e la Versilia
Scrivici: info@viareggino.com
Ufficio Stampa: stampa@viareggino.com
Telefono: 389-0205164
© 1999-2024 - Proprietà Viva Associazione Culturale | P.Iva 02361310465

Iscriviti a Viareggino

105743086

Torna su