A Stazzema domani Anna Ascani terrà l'orazione per la ricorrenza del 25 aprile

Stazzema 0
A Stazzema domani Anna Ascani terrà l'orazione per la ricorrenza del 25 aprile
0

Mentre ad Arni il sindaco Verona inaugurerà una targa in onore di Giacomo Matteotti

STAZZEMA - Sarà la vicepresidente della Camera dei deputati a tenere l’orazione ufficiale nel Parco nazionale della Pace di Sant’Anna di Stazzema nel giorno della Festa della Liberazione. La cerimonia è organizzata nel pomeriggio, dalle 15:30. Quest’anno sarà un giorno importante, quello del 25 aprile, per il paesino noto per la strage nazifascista del 12 agosto 1944 di 560 civili: oltre ad onorare la Festa nazionale sarà anche l'occasione per inaugurare una stele, sulla piazza della chiesa, su cui è stata applicata la targa del riconoscimento del Marchio del patrimonio Europeo che pochi giorni fa è stato riconosciuto in Belgio dalla Commissione Europea al Parco nazionale della pace di Sant'Anna ed è stato ritirato dal sindaco e presidente dell'Istituzione Parco nazionale della pace Maurizio Verona.

La cerimonia inizierà con la deposizione di una corona di alloro al Sacrario al Col di Cava. Interverrà il primo cittadino di Stazzema, Maurizio Verona, il presidente dell’Associazione Martiri di Sant’Anna Umberto Mancini, il presidente della Regione Toscana Eugenio Giani e la vicepresidente della Camera dei deputati Anna Ascani. Successivamente verrà svelata la stele con la targa del Marchio del patrimonio Europeo nella piazza della chiesa, il luogo più simbolico del Parco nazionale della pace, poiché solo in questo luogo furono uccisi dai soldati tedeschi circa 130 innocenti, fra donne anziani e bambini, compreso Don Innocenzo Lazzeri Medaglia d’oro al merito civile per aver tentato di salvarli. La manifestazione si chiuderà alle ore 17:45 con il concerto dei Kinnara sulla piazza della chiesa che sarà ad ingresso libero.

«Nel contesto delle celebrazioni del 25 aprile voglio intanto annunciare che inaugurerò anche una targa nel paese di Arni per onorare Giacomo Matteotti - dice il sindaco di Stazzema Maurizio Verona -, perché è il centenario del suo rapimento e della sua brutale uccisione, per mano del regime fascista, e per ricordare un politico che è stato un esempio per il suo impegno per i valori della libertà, della democrazia e della giustizia sociale. All’epoca, i lavoratori delle cave di Arni furono molto solidali con la famiglia e supportarono il figlio Matteo nell’elezione della Costituente».

Ultime notizie pubblicate

Viareggino.it, il Portale internet che "vive" Viareggio e la Versilia
Scrivici: info@viareggino.com
Ufficio Stampa: stampa@viareggino.com
Telefono: 389-0205164
© 1999-2024 - Proprietà Viva Associazione Culturale | P.Iva 02361310465

Iscriviti a Viareggino

105743257

Torna su