Il fantasma dell'Opera

di Gionata Francesconi
Il fantasma dell'Opera

Questo Universo fantastico e mostruoso dove lo spirito del “FANTASMA dell’OPERA” pare sia l’unico spettatore che si presenta come l’ultimo isperato
grido di spavento di un uomo di fronte al VUOTO DEL MONDO e All’approssimarsi della morte.

Lo spirito si ritira in una Cella disadorna E si circonda di Immagini spaventose e allucinanti Con lo scopo di avere sotto gli occhi Il ricordo di quella terribile convinzione Che sembra aver fatto Definitivamente propria: IL MONDO APPARTIENE A SATANA.

SATANA è l’assurdità, l’incoerenza, la follia, il gusto morboso del MALE e del brutto. Il personaggio mostra la Malvagità dell’uomo dove nessuna forza benefica Gli tenderà la mano per Trarlo fuori dall’ABISSO.

Il male lo opprime sotto forma di presenza benefica
Gli tenderà la mano per Trarlo fuori dall’ABISSO.

Il male lo opprime sotto forma di presenze orride,
da qualsiasi parte egli si volga,
vede solo folli, brutti, sadici, fantasmi.

Nessun bagliore di speranza, nessun raggio di bellezza.

L’inferno si è racchiuso intorno a lui.

Se, adesso, la deformazione, la perversione e la mostruosità sono presenti, lo sono per rendere la nostra natura in una immagine nitida, calda e dorata,
che in un certo suo qual modo emana speranza per la fine di un viaggio nella disperazione.

Viareggino.it, il Portale internet che "vive" Viareggio e la Versilia
Scrivici: info@viareggino.com
Ufficio Stampa: stampa@viareggino.com
Telefono: 389-0205164
© 1999-2019 - Proprietà Viva Associazione Culturale | P.Iva 02361310465

Iscriviti a Viareggino

77317782

Torna su