L' Esperia Viareggio rinuncia a indossare le maglie con il logo di Leonardo Piagentini. L'arbitro dice NO

Attualità 6
L' Esperia Viareggio rinuncia a indossare le maglie con il logo di Leonardo Piagentini. L'arbitro dice NO
6

Per decisione dell'arbitro, Michele Gallo di Barcellona Pozzo di Gotto, l'Esperia Viareggio ha dovuto rinunciare a indossare le maglie con il logo che ricorda la strage alla stazione del 29 giugno, nella partita contro la Cremonese valida per la prima giornata del girone A del campionato di I divisione di Lega Pro.

Prima della partita il direttore di gara ha disposto che il Viareggio scendesse in campo con le maglie giallo-oro, che non riportano il logo, perchè colore giudicato più adatto per non confondersi con la maglie grigiorosse della Cremonese.

Il Viareggio ha proposto di scendere in campo con le divise nere che riportano il logo ma l'arbitro non ha dato il consenso perchè ha indossato, insieme ai suoi assistenti, proprio la casacca nera.
La partita è finita 2-0 per la Cremonese.

Il logo sulle maglie del Viareggio raffigura il disegno che il piccolo Leonardo Piagentini, che nella strage ha perso la mamma e due fratelli mentre il papà è ancora in ospedale a Padova, donò al presidente della Repubblica Giorgio Napolitano quando visitò i feriti all'ospedale Versilia: una casa con due nuvolette sopra e al loro interne delle figure umane.

La Repubblica

6 commenti

  1. ettore giovedì 27 agosto 2009 alle 20:56:24

    è impossibile che la terna non avesse i ricambi (devono averli tutti a disposizione per regolamento). Piuttosto, è possibile che si sia trattato di un malinteso. Secondo me l'arbitro ha solo guardato i colori (mica si può mettere a ispezionare tutti i ricami su tutte le maglie che vede ogni domenica) e giudicandoli poco idonei ha proposto delle alternative. A quel punto se il viareggio era autorizzato dalla figc doveva far presente il logo commemorativo e Gallo avrebbe trovato una soluzione (cambiando i colori della terna, appunto). Questo appunto perché nessuno al mondo avrebbe mai detto NO ad una cosa del genere... A parte questo, l'FC Esperia Viareggio si è pubblicamente scusato assumendosi ogni responsabilità al riguardo, dunque non può che esserci stato un malinteso strumentalizzato per far notizia! D'altra parte come biasimare un giornalista il cui scopo principale è proprio questo? Non creiamo mostri...

  2. gianni martedì 25 agosto 2009 alle 15:17:21

    Cerchiamo di non creare mostri.....
    Le maglie bianconere per questa stagione ancora non sono pronte.
    A Cremona il Viareggio aveva a disposizione le seconde nere con il logo.....e le terze oro , senza logo in quanto dell'anno scorso.
    La terna arbitrale aveva per se a disposizione la tenuta nera , e gioco forza il Viareggio ha dovuto giocare con quelle oro.
    Se proprio vogliamo come si dice andà a cercà il capello...diciamo che il Viareggio poteva cucire il logo anche su quelle vecchie....ma non mi sembra una dimenticanza tale da creare tanto scandalo!!

  3. outofmind martedì 25 agosto 2009 alle 12:36:48

    Come fa l'arbitro a confondere maglie grigiorosse con maglie bianconere? Comunque il logo è bene metterlo su ogni divisa anche sulla quarta se esiste.

  4. maurizio lunedì 24 agosto 2009 alle 23:17:59

    Maledetto peoro!!!!!!!!!! Gli arbitri sono proprio clamorosi! Si vede che loro non avevano la divisa di ricambio!

  5. serena lunedì 24 agosto 2009 alle 20:52:09

    non capisco che fastidio potevano dare queste magliette...
    poteva cambiarsi la terna,no?

  6. IL MORALIZZATORE lunedì 24 agosto 2009 alle 16:12:01

    E va be l'esordio lo faremo in casa, e per giunta con vittoria!!!!

LASCIA IL TUO COMMENTO

L'indirizzo e-mail non sarà pubblicato ma utilizzato, solo se lo desideri, per avvisarti della presenza di nuovi commenti. I campi indicati con * sono obbligatori.

Avvisami se qualcuno risponde alla discussione: 

Lo STAFF Viareggino.it si riserva la possibilità di cancellare commenti nei quali sia utilizzato un linguaggio offensivo o vi siano offese a persone e/o cose. Ci auguriamo che le discussioni siano affrontate con serenità ed intelligenza da parte di tutti. Viareggino.it non è in alcun modo responsabile dei commenti inseriti.

Ultime notizie pubblicate

Viareggino.it, il Portale internet che "vive" Viareggio e la Versilia
Scrivici: info@viareggino.it
Ufficio Stampa: stampa@viareggino.it
Telefono: 389-0205164
© 1999-2018 - Proprietà Viva Associazione Culturale | P.Iva 02361310465

Iscriviti a Viareggino

70350099

Torna su