Casoli

Camaiore 0
Casoli
0

Messa in sicurezza delle pareti rocciose, sistemazione del sentiero, demolizione dell'ex scuola. Anche Casoli ha visto e sta vedendo realizzare sul territorio numerosi interventi messi in campo dall'amministrazione guidata dal sindaco Alessandro Del Dotto. Quasi 300 mila euro l'importo investito per il paese per lavori straordinari, a cui si aggiungono tutta la mole di interventi di ordinaria amministrazione.

Uno dei lavori più ingenti è stato quello per la messa in sicurezza della parete de “La Castellina”: uno sperone roccioso di oltre 20 metri, situato a ridosso delle abitazioni della frazione collinare. La roccia, a causa di vento e pioggia, subisce una lenta erosione con il distaccamento di frammenti che cadono sulle abitazioni sottostanti. Senza considerare la frattura che, in più punti, faceva temere il distacco di intere parti della parete. Per risolvere questi problemi, di concerto coi tecnici e con la popolazione, il Comune è intervenuto per rivestire lo sperone roccioso con una rete metallica di contenimento. La spesa per l'intervento è stata di 150 mila euro circa, due le reti installate: una di 25 metri per 12, a maglie strette, ed una seconda di 12 metri per 14 per imbrigliare lo sperone.

Subito dopo è stata messo in sicurezza anche il tratto di parete rocciosa che incombe sulla Piazza di Casoli: è stata installata una seconda barriera “paradetriti”, collocata tra la rete già presente e un paramassi installato qualche decina di metri sopra.

L'attenzione per l'ambiente attorno Casoli non è stato a beneficio solo dei residenti, con la messa in sicurezza delle case sotto la parete Castellina. Ne hanno beneficiato anche sportivi e amanti della natura, visto che è stato ripristinano un antico e suggestivo sentiero che attraversa la zona di Candalla, nell’ambito del progetto Camaiore Antiqua. La parte di sentiero oggetto dell'intervento parte del cosiddetto “anello 7”, che collega la località sul fiume Lombricese con Casoli e Metato, attraverso i ruderi dell’antico Castello di Montecastrese. Un percorso antichissimo, citato nei documenti già più di mille anni fa, la cui rinascita è stata salutata con grande entusiasmo.
In particolare è stato pulito tutto il percorso tra Candalla e Casoli e sono stati sistemati alcuni problemi di regimazione delle acque che minavano la stabilità del tracciato, attraverso la realizzazione di scoline e zanelle trasversali Risistemato anche il fondo stradale e la staccionata di protezione in prossimità dell’arrivo nel borgo di Casoli.

Altri piccoli accorgimenti per migliorare Casoli hanno riguardato il rifacimento della staccionata in legno alla Cappellino dei caduti, e la sostituzione dei giochi nel parco sulla piazza del paese (interventi da 10 mila euro). E' stata rimessa a nuovo, infine, una canala di scolo che raccoglieva le acque vicino a Trescolli. Ad ogni pioggia le acque, uscendo dalle condotte, si riversavano in mezzo alla strada: con un intervento di 18 mila euro il problema è stato definitivamente risolto.

Infine, nel giro di qualche mese, sarà anche demolita la ex scuola, ormai pericolante. La spesa necessaria anche per rimuovere il tetto in eternit della struttura, è di oltre 100 mila euro. Contestualmente alla demolizione, chiesta a gran voce dai residenti, si aprirà tra cittadinanza e amministrazione un dialogo per valutare come sfruttare al meglio quello spazio in ottica futura.

Altre foto Foto della news

  • Casoli
  • Casoli

Ultime notizie pubblicate

Viareggino.it, il Portale internet che "vive" Viareggio e la Versilia
Scrivici: info@viareggino.it
Ufficio Stampa: stampa@viareggino.it
Telefono: 389-0205164
© 1999-2018 - Proprietà Viva Associazione Culturale | P.Iva 02361310465

Iscriviti a Viareggino

61641951

Torna su