Gucci dichiara guerra a Mauro Volponi, commerciante di pelletteria di lusso di Forte dei Marmi

Attualità 4
Gucci dichiara guerra a Mauro Volponi, commerciante di pelletteria di lusso di Forte dei Marmi
4

Gucci, la nota griffe di moda nota in tutto il mondo, ha deciso di rivolgersi alla Guardia di Finanza per inviare un'ispezione allo storico commerciante di pelletteria di lusso di Forte dei Marmi Mauro Volponi.

"Dodici finanzieri si sono presentati in negozio" commenta il titolare della nota attività commerciale, accompagnati da un responsabile della "Carpi Invest Group", la società che tutela il marchio Gucci.

A Volponi viene contestato l'utilizzo di morsetti di metallo e delle tre striscie già registrati come marchio da Gucci.

Dopo aver effettuato una perquisizione accurata e aver riscontrato, a loro avviso, elementi sufficienti, gli uomini delle fiamme gialle hanno sequestrato 54 paia di scarpe con le tre striscie simbolo della maison Gucci, 69 paia di scarpe in coccodrillo e 86 paia di scarpe in pelle di vitello, tutte fatte e colorate a mano, con morsetto di metallo e acronimo V. M. per un valore di oltre 300 mila euro.

Infuriato Volponi, che commenta "Faccio quel mocassino contestato dal 1977 quando ho aperto il mio primo negozio" mi servo da un artigiano nella Marche e con quella scarpa ho vestito due generazioni.



4 commenti

  1. giuliano mercoledì 5 settembre 2012 alle 12:02:17

    vorrei sapere perché, già che si trovava in versilia, la gdf non è andata sul lungomare a sequestrare i falsi d'autore in vendita spudorata dagli extracomunitari. meditate anche su questo, andrea e guardiano

  2. Andrea venerdì 16 dicembre 2011 alle 19:46:46

    La sua difesa è incredibile: se vende quel mocassino dal 77 dovrebbe pagare miliardi di risarcimento dato che il morsetto Gucci è famoso nel mondo da prima che volponi nacsesse.
    La verità è che molti si credono stilisti solo perchè copiano gli stilisti.

  3. guardiano venerdì 16 dicembre 2011 alle 17:20:34

    Cara Stefania così non salvi l'artigianato italiano.
    Dietro le attività di Mauro Volponi si sono sempre celate società regolarmente fallite distruggendo intere famiglie di artigiani e lasciando sempre le sue belle vetrine piene di merce.
    Era ora che le autorità facessero valere la legge; le regole devono valere per tutti e soprattutto per chi viaggia in Porsche con i soldi altrui.

  4. stefania martedì 13 dicembre 2011 alle 11:06:34

    Gucci oramai è tutto fuorchè italiano! ma vadano a cagare loro e le loro borse marce e viva l'artigianato italiano!!

LASCIA IL TUO COMMENTO

L'indirizzo e-mail non sarà pubblicato ma utilizzato, solo se lo desideri, per avvisarti della presenza di nuovi commenti. I campi indicati con * sono obbligatori.

Avvisami se qualcuno risponde alla discussione: 

Lo STAFF Viareggino.it si riserva la possibilità di cancellare commenti nei quali sia utilizzato un linguaggio offensivo o vi siano offese a persone e/o cose. Ci auguriamo che le discussioni siano affrontate con serenità ed intelligenza da parte di tutti. Viareggino.it non è in alcun modo responsabile dei commenti inseriti.

Ultime notizie pubblicate

Partner Scopri i nostri amici partner

  • http://www.viareggino.com/partner/burger-king/154/2/
  • FORMETICA
  • BUNGA BUNGA
  • scorpion bay
Viareggino.it, il Portale internet che "vive" Viareggio e la Versilia
Scrivici: info@viareggino.it
Ufficio Stampa: stampa@viareggino.it
Telefono: 389-0205164
© 1999-2014 - Proprietà Viva Communication Srl | P.Iva 02252320466

Iscriviti a Viareggino

30981554

Torna su