Il Viareggio esonera l'allenatore Luigi Pagliuca. Decisione assurda della nuova proprietà che divide i tifosi

Calcio 0
Il Viareggio esonera l'allenatore Luigi Pagliuca. Decisione assurda della nuova proprietà che divide i tifosi
0

Adesso potrebbe dimettersi il ds Alberto Reccolani, che non ha condiviso questa scelta societaria

Le cose per il Viareggio 2014 sul campo stavano andando molto bene e una bella fetta del merito era proprio dell'allenatore. Un tecnico emergente che aveva conquistato tutti, facendo ricredere anche chi nei suoi confronti era stato inizialmente diffidente. Ma a sorpresa la nuova proprietà romana (Tommaso Volpi, Sergio Lazzarini e il nuovo presidente Pier Vincenzo Squadrilli) ha deciso di sollevare dall'incarico Luigi Pagliuca.

Salta dunque la panchina di quello che a detta di molti addetti ai lavori si stava rivelando, al debutto "fra i grandi" (venendo dalla Berretti del Livorno), come uno dei migliori allenatori del campionato di Serie D, sicuramente "il tecnico rivelazione" del girone E tosco-umbro.

La notizia è stata comunicata con una nota ufficiale del club bianconero nella sera di lunedì 7 gennaio, all'indomani della sconfitta del Viareggio 2-0 sul campo del San Donato Tavarnelle. Ma questo risultato negativo (che ha interrotto una super striscia di 8 risultati utili di fila da 18 punti, dei 26 totali) non c'entra nulla con l'esonero, motivato dal dg Volpi semplicemente con un «chi mette i soldi, comanda». Concetto, per carità, giustissimo. Come anche potrebbe esser comprensibile la motivazione di un voler risparmiare da parte della proprietà subentrata che ha ereditato dalle precedenti gestioni una pesante situazione debitoria (... però l'allenatore esonerato va comunque pagato).

Dunque il taglio di 'Gigi' Pagliuca va letto come una riduzione delle spese visto che il contratto del tecnico pratese era oneroso? Può darsi. Specialmente se chi dovesse entrare porterà con sé qualche nuovo sponsor e introito economico. Ma resta il fatto che più di una contraddizione resta aperta in questa vicenda, visto che lo stesso Volpi nella sua prima apparizione televisiva, a 'Palla al centro', il 10 dicembre si era pubblicamente espresso garantendo che Pagliuca poteva stare tranquillo avendo la piena stima e fiducia anche dei nuovi acquirenti. Ma evidentemente qualcosa da allora, in appena un mese, deve esser cambiato.

Il rischio ora è una frattura insanabile all'interno dello spogliatoio visto che molti giocatori erano legatissimi al tecnico esonerato. Potrebbero andare via Gaye, Balduini, Noccioli e Udoh (... ma anche altri) che sono quelli con un potenziale mercato nei professionisti (il mercato fra squadre dilettanti è chiuso) oltre a Sidibe, il cui "rientro"/tesseramento con l'Empoli viene già dato per certo. Inoltre il direttore sportivo Alberto Reccolani, figura viareggina di riferimento, adesso vacilla e potrebbe dimettersi non avendo condiviso ma "subìto" questa scelta societaria di cambiare allenatore.
E anche la tifoseria è spaccata, fra chi capisce e appoggia la scelta dell'esonero di Pagliuca e chi invece non la condivide affatto immaginando pure tutto ciò che potrebbe conseguirne.

Luigi Pagliuca alla fine l'ha presa neanche troppo male: «Sono le regole del gioco – si è limitato a dire l'allenatore uscente – sono dispiaciuto più che altro per i ragazzi. Mi "conforta" il fatto che mi hanno spiegato che il mio esonero non è stato per motivi tecnici».

Il profilo del nuovo tecnico è stato così delineato dal 'Cobra' Volpi: «È giovane, preparato ed ha tanto entusiasmo. Ha già fatto la D. Quando arriva una nuova società è normale che questa porti i suoi uomini di fiducia. E lui lo è».
Sarà annunciato a breve. Il nome potrebbe essere quello del 48enne Antonio Aiello.

LASCIA IL TUO COMMENTO

L'indirizzo e-mail non sarà pubblicato ma utilizzato, solo se lo desideri, per avvisarti della presenza di nuovi commenti. I campi indicati con * sono obbligatori.

Avvisami se qualcuno risponde alla discussione: 

Lo STAFF Viareggino.it si riserva la possibilità di cancellare commenti nei quali sia utilizzato un linguaggio offensivo o vi siano offese a persone e/o cose. Ci auguriamo che le discussioni siano affrontate con serenità ed intelligenza da parte di tutti. Viareggino.it non è in alcun modo responsabile dei commenti inseriti.

Ultime notizie pubblicate

Viareggino.it, il Portale internet che "vive" Viareggio e la Versilia
Scrivici: info@viareggino.com
Ufficio Stampa: stampa@viareggino.com
Telefono: 389-0205164
© 1999-2019 - Proprietà Viva Associazione Culturale | P.Iva 02361310465

Iscriviti a Viareggino

75678732

Torna su